Il fondo canadese Lgc Capital entra in Freia Farmaceutici

La partecipazione ha riguardato il 35% delle quote della società italiana specializzata in dispositivi medici, integratori alimentari, dietetici, presidi medico-chirurgici e alimenti a fini medici speciali a base di derivati del seme di canapa sativa. Il costo dell'operazione è di 3,3 milioni di euro

Confindustria dispositivi medici

Il fondo canadese Lgc Capital acquisisce una partecipazione del 35% di Freia Farmaceutici, piccola-media impresa attiva nel settore dispositivi medici, integratori alimentari, dietetici, presidi medico-chirurgici e alimenti a fini medici speciali a base di derivati del seme di canapa sativa. Il costo dell’operazione è di 3,3 milioni di euro.

L’arrivo dei canadesi

In Canada i prodotti a base di canapa hanno grande fortuna, tanto che Ottawa è uno dei maggiori esportatori di canapa sativa in Europa. Il mercato mondiale dei derivati della canapa sta vivendo una fase di intenso sviluppo in diversi settori. Dal tessile alla bioedilizia, dall’alimentare ai prodotti industriali, fino alle soluzioni farmaceutiche. Solo negli Stati Uniti, si stima che il mercato raggiungerà un valore di 1,8 miliardi di dollari annui nel 2020 (erano 220 nel 2012).

Perchè Freia

Freia Farmaceutici è iscritta al registro delle Pmi innovative e ha sviluppato una serie di soluzioni registrate al ministero della Salute a base di canapa sativa. Al momento l’azienda è titolare di sette brevetti e ha lanciato diversi prodotti farmaceutici destinati a pazienti sottoposti a trattamento radio e chemioterapico, affetti da dermatite atopica e da dismetabolismo (ipercolesterolemia, diabete e disfunzione endocrina). Fondata nel 2009, la società ha registrato una crescita del 74% nel 2018, quando la società ha fatto segnare un volume di vendite pari a 856 mila euro, con un margine Ebitda del 22%.

Strategia a lungo termine

“La collaborazione con Lgc Capital dimostra la qualità, l’autorevolezza e la portata innovativa del nostro lavoro”, ha affermato l’Amministratore delegato Alessandro Cavalieri Manasse. “Stiamo assistendo a una rapida adozione delle soluzioni di Freia da parte dei medici. In ambito farmaceutico, la società sarà al centro della nostra strategia, che punta a costruire un portafoglio di prodotti altamente innovativi”, ha detto Mazen Haddad, Ceo di Lgc Capital.