Bayer continua a vendere, via anche il brand Dr.Scholl’s

I tedeschi hanno ceduto a un'offerta interessante da parte del fondo di investimento americano Yellow Wood partners. Il totale è 521 milioni di euro. La firma dovrebbe avvenire entro la fine del 2019

Bayer continua a vendere per ripianare il debito mostruoso dovuto all’acquisizione di Monsanto. Il colosso di Leverkusen ha trovato un acquirente anche per il famoso brand Dr.Scholl’s.

L’offerta

I tedeschi hanno ceduto a un’offerta interessante da parte del fondo di investimento americano Yellow Wood partners. Il totale è 521 milioni di euro. La firma dovrebbe avvenire entro la fine del 2019. Il marchio era stato acquistato nel 2014 da Bayer, ma è durato poco in casa tedesca. Destino simile a Dr. Scholl’s anche per le creme solari Coppertone, anch’esse cedute per oltre 500 milioni a un gruppo industriale tedesco, Beiersford. Nel 2018 il fatturato di questa sezione è stato di circa 200 milioni di dollari.

Cosa c’è sul piatto

Bayer ha pianificato da tempo la vendita delle aree considerate ormai non strategiche. Per concentrarsi sul settore farmaceutico, la società oltre a dolorosi tagli del personale, vorrebbe piazzare anche l’area veterinaria. Sul campo c’è l’interesse di Elanco, lo spinoff di Eli Lilly, con all’orizzonte una sorta di compartecipazione tra le due aziende. Tuttavia Bayer ha già avuto offerte allettanti. Le società di private equity Cvc, Advent International, Bc Partners and a Cinven-Permira sarebbero interessate a esborsi considerevoli. Alcuni analisti parlano di possibili offerte da quasi otto miliardi di dollari.