Stipendi nel farmaceutico, i più alti in Italia dopo le banche

Secondo l'analisi di Badenoch + Clark la Ral media dei dirigenti del settore Farmaceutico è superiore del 5,4% alla media nazionale (5.400 euro in più). Il settore retribuisce i quadri in linea con il mercato nazionale, gli impiegati decisamente di più

Gli stipendi nel farmaceutico sono i più dopo quelli del settore bancario con una Ral media di poco inferiore ai 40 mila euro lordi annui. La Ral media dei dirigenti del settore Farmaceutico è superiore del 5,4% alla media nazionale (5.400 euro in più). Il settore retribuisce i quadri in linea con il mercato nazionale, gli impiegati decisamente di più. Sono questi alcuni dati della seconda edizione della guida alle retribuzioni del settore farmaceutico  voluta da Badenoch + Clark, azienda specializzata nel recruiting di figure manageriali ed executive, in collaborazione con JobPricing, che ha analizzato Ral, quota variabile, dati per settore di una delle filiere più importanti per l’economica del Paese.

I trend delle retribuzioni In Italia

Nel panorama italiano, le retribuzioni dei dirigenti sono pari a circa il doppio di quelle dei quadri, il triplo di quelle degli impiegati e il quadruplo di quelle degli operai. Negli ultimi cinque anni le retribuzioni dei dirigenti del farmaceutico, come quelle di tutta la categoria, sono calate. Tuttavia nell’ultimo anno le Ral dei dirigenti del settore è cresciuta, all’opposto del trend rilevato su scala nazionale.

Fonte: Badenoch + Clark

I dati generali sulla filiera pharma e i suoi lavoratori

Il settore farmaceutico, a confronto con il resto del settore manifatturiero  evidenzia indicatori di mercato in continua crescita. La filiera che comprende l’intero processo, dalla ricerca alla distribuzione, è una delle principali voci dell’export, con una crescita del 107%  contro una media manifatturiera del 23%. Il settore occupa in totale oltre 65 mila persone di cui il 42% donne e investe in R&S 1,5 miliardi di euro attestandosi come il terzo settore in Italia per investimenti. Il settore della farmaceutica è caratterizzato da una componente dirigenziale e di quadro ben più significativa rispetto al resto del settore industriale di processo, e da una componente giovanile in continuo aumento.

Le dinamiche retributive nella filiera pharma

Il settore farmaceutico e biotecnologie è il secondo settore meglio pagato in Italia, con una Ral media superiore ai 40 mila euro lordi annui. La retribuzione variabile nel mercato è un fattore rilevante e ha un maggior peso nel settore della farmaceutica rispetto alla media nazionale, sia come valore economico sia come diffusione.