Abbvie investe 30 milioni di dollari nel sito italiano di Aprilia

La multinazionale statunitense annuncia interventi per espandere la capacità produttiva dello stabilmento laziale, che comincerà a produrre nuovi farmaci, soprattutto per le malattie autoimmuni

abbvie investe

Abbvie investe 30 milioni di dollari (circa 27 milioni di euro) sullo stabilimento di Campoverde di Aprilia, in provincia di Latina. L’annuncio è arrivato oggi in occasione della visita dell’ambasciatore degli Stati Uniti,Lewis M. Eisenberg. La multinazionale statunitense amplierà la capacità produttiva del sito laziale, che comincerà a produrre nuovi farmaci, in particolare per il trattamento delle malattie autoimmuni.

Abbvie investe sull’Italia

Complessivamente Abbvie ha investito su Aprilia 100 milioni di euro negli ultimi anni: “Il sito italiano – commenta Daniela Toia, nuovo direttore del sito produttivo di AbbVie Italia – va assumendo un crescente rilievo nel network AbbVie, come polo di qualità, eccellenza e sostenibilità, capace di attrarre nuove produzioni. Questo ampliamento della capacità produttiva ne è una riprova e rappresenta per noi un riconoscimento degli elevati standard di qualità e del livello di eccellenza operativa raggiunti nonché della professionalità e competenza, congiunte al forte impegno, dimostrate dalle risorse umane del sito italiano. Siamo orgogliosi – conclude Toia – di essere stati scelti per contribuire ad accelerare la crescita della pipeline AbbVie in immunologia, come in altre importanti aree terapeutiche”.

Il contributo all’economia del Paese

Secondo le recenti elaborazioni di Farmindustria il contributo diretto di AbbVie e del suo indotto all’economia del paese nel 2018 è stato superiore a 520 milioni di euro in termini di investimenti, stipendi, imposte dirette ed Iva. “Con l’ampliamento della propria capacità produttiva del sito industriale di Aprilia – commenta l’ad di Abbvie Italia, Fabrizio Greco – l’azienda conferma l’impegno nel nostro paese che poggia su una lunga storia di presenza in Italia, 70 anni, e genera importanti ricadute sul tessuto economico nazionale e locale, sostenendo la crescita. Intendiamo proseguire in questo percorso che tuttavia – precisa Greco – non può prescindere da un quadro normativo certo e stabile e da una governance dell’industria farmaceutica che favorisca gli investimenti in ricerca e sviluppo e l’accesso all’innovazione, a beneficio dell’economia del nostro paese e soprattutto della salute delle persone”.

Lo stabilimento

Il polo produttivo di Campoverde di Aprilia (LT) si estende su una superficie di circa 270mila metri quadrati e comprende un impianto di formulazione e confezionamento di prodotti finiti, due impianti chimici, laboratori di qualità e di innovazione/sviluppo e servizi correlati. Produce principi attivi, formula e confeziona prodotti farmaceutici per più di 110 paesi nel mondo, esportando oltre l’80% della sua produzione.