Acquisizioni, Bormioli Pharma compra la tedesca Remy & Geiser

Il gruppo di packaging emiliano ha completato l'acquisizione della società attiva nel campo degli imballaggi primari in plastica e vetro utilizzati nell’industria farmaceutica. Grazie a questa operazione Bormioli punta ad espandere il proprio business nel mercato tedesco e nord europeo

Bormioli Pharma

Bormioli Pharma annuncia l’acquisizione di Remy & Geiser, società tedesca attiva nel campo degli imballaggi primari in plastica e vetro principalmente utilizzati nell’industria farmaceutica.

Bormioli Pharma, la strategia di crescita

Con questa acquisizione, il gruppo emiliano compie un significativo passo in avanti nel proprio percorso di crescita, da quando – a dicembre 2017 – è diventata una società indipendente di proprietà del fondo di private equity Triton.

Cosa fa R&G

R&G sviluppa, produce e vende chiusure, sistemi di dosaggio, contagocce per pipette e fiale di vetro tubolare. R&G impiega circa 270 persone e opera attraverso due stabilimenti situati in Germania (Schleusingen e Altenfeld).

Ambizioni globali

“Questa acquisizione fa parte di un più ampio piano di sviluppo volto a rendere il gruppo un attore davvero globale e innovativo” – ha affermato Andrea Lodetti, ceo di Bormioli Pharma – “Attraverso questa operazione rafforziamo la nostra presenza nei mercati tedesco e nord europeo, espandendo la nostra attuale offerta con prodotti complementari e rafforzando l’impronta produttiva con più capacità tecnologiche”.

“Siamo orgogliosi di far parte di un gruppo solido e internazionale come Bormioli Pharma”, ha commentato il Friedrich Hillebrand, proprietario di Remy & Geiser. “Con questo passaggio Remy & Geiser raggiunge un ulteriore potenziale di sviluppo e amplia i suoi orizzonti futuri. È un progetto in cui credo e a cui mi unisco come membro del consiglio di amministrazione ”.