Walter Ricciardi nominato presidente del Mission board on cancer dell’Ue

L'ex presidente dell'Istituto superiore di sanità sarà a capo di un gruppo di esperti che per i prossimi anni indirizzerà le politiche e le scelte in campo oncologico

Walter Ricciardi è stato nominato presidente del Mission board on cancer dell’Ue. Sarà lui a gestire le strategie sulle malattie oncologiche dell’Unione europea per i prossimi anni. Ricciardi subentra a Harald zur Hausen, premio Nobel per la medicina nel 2008.

Il gruppo di lavoro che gestirà Ricciardi

Il board ha un fondo cassa cospicuo e che potrà gestire per i prossimi sette anni all’interno del nono programma quadro Horizon Europe. Saranno 120 i miliardi da gestire e da investire nei vari progetti oncologici da qui al 2027. La nomina è stata comunicata dal nuovo Commissario alla ricerca, scienza e innovazione dell’Ue Carlos Moedas e in patria la notizia è stata accolta calorosamente. In collaborazione con le più alte istituzioni europee (Parlamento e Commissione in primis) e con i 15 esperti che compongono il board, Ricciardi lavorerà sulla prevenzione, sull’ottimizzazione delle cure e della gestione della cronicità. A quanto ha rivelato lo stesso Ricciardi, nel prossimo anno e mezzo sarà attiva tutta la fase di preparazione di nuovi bandi.