Venture capital in healthcare, Sofinnova chiude a 333 milioni la raccolta del fondo Capital IX

I capitali raccolti dalla società attiva a Parigi, Milano e Londra, serviranno a effettuare investimenti early-stage nel campo biofarmaceutico e dei dispositivi medicali. Grazie a questa operazione il fondo supera i due miliardi di euro totali in gestione

Sofinnova Partners ha chiuso la raccolta del suo ultimo fondo early-stage (Sofinnova capital IX) a 333 milioni di euro. Grazie a questa operazione, il fondo di venture capital a trazione francese, specializzato in investimenti nel settore healthcare, supera così i due miliardi di euro in gestione (di cui più di un miliardo raccolto negli ultimi quattro anni). I capitali raccolti dalla sgr  serviranno a effettuare investimenti nel campo dell’assistenza sanitaria, nello specifico nei settori biofarmaceutico e dei dispositivi medicali. Sofinnova Capital IX investirà circa i due terzi dei suoi fondi in società europee e un terzo al di fuori dell’Europa, principalmente in Nord America.

Il sì degli investitori

“Il nostro team di esperti, la strategia stabile e il track record sulle exit hanno convinto gli investitori” ha commentato Antoine Papiernik, managing partner e presidente di Sofinnova Partners. “E ci ha portato a concludere con successo la raccolta del nostro ultimo fondo. Negli ultimi tre anni, abbiamo completato nove exit di startup presenti nel nostro portafoglio per un valore totale di quasi 4 miliardi di euro “.

Chi ha partecipato alla raccolta

Tra gli attori che hanno partecipato alla raccolta ci sono investitori istituzionali, tra cui fondi di investimento, compagnie assicurative, fondi pensione, fondi sovrani, società e family office. La maggior parte degli impegni è arrivata dall’Europa, tra cui Francia, Italia, Irlanda, Danimarca, Germania, Svizzera, Regno Unito e Lussemburgo, ma anche da importanti investitori nordamericani negli Stati Uniti e in Canada, nonché da importanti investitori asiatici.

Le iniziative recenti

Il lancio di Sofinnova Capital IX arriva dopo l’attivazione di Crossover I, un fondo che investe in società pre e post Ipo; MD Start III, un fondo di accelerazione dei dispositivi medici;  Industrial Biotech I, fondo dedicato alla biotecnologia industriale; e Sofinnova Telethon Fund I, dedicato agli investimenti in terapie geniche e cellulari in fase seed, operanti in Italia.