Biofarmaci, ad Ancona una campagna di informazione promossa da Cittadinazattiva

Sabato 26 ottobre si svolgerà "Ehi, Futura", un'iniziativa volta a diffondere consapevolezza in materia di farmaci biotecnologici. Per l'occasione verrà allestito un villaggio in cui i cittadini potranno informarsi sul tema

farmaci biotecnologici

Una campagna di informazione sui farmaci biologici e biotecnologici. A promuoverla è Cittadinanzattiva, la onlus che opera per la promozione e la tutela dei diritti dei cittadini. “Ehi, Futura“, questo il nome della campagna, si svolgerà sabato 26 ottobre ad Ancona, in piazza Roma, dalle 15:30 alle 21:00, dove sarà allestito un villaggio sul tema.

I dettagli dell’iniziativa

All’interno del villaggio, i cittadini potranno ricevere informazioni utili e i più piccoli partecipare a un laboratorio didattico per comprendere – giocando – i farmaci biotecnologici. Il laboratorio prevede esperimenti e attività ludico-scientifiche dedicate al Dna e alla comprensione dei farmaci biotecnologi. Cosa vuol dire biotecnologia? Com’è fatto il Dna? Possiamo estrarre il Dna da una banana?

Farmaci biotecnologici, cosa sono

I farmaci biotecnologici, a differenza dei tradizionali che derivano da sintesi chimica, sono prodotti da sorgenti biologiche. Utilizzano organismi viventi attraverso processi di produzione biotecnologica molto complessi. Nel 1982 si cominciò a produrre il primo farmaco biotecnologico, l’insulina ricombinante, che ha rivoluzionato la cura di milioni di diabetici. Oggi questa tipologia di farmaci favorisce un maggiore accesso alle cure e offre nuove possibilità di trattamento per molte gravi malattie. Anche i vaccini sono da considerarsi farmaci biologici/biotecnologici.

I progressi della ricerca

“L’impegno per l’accesso all’innovazione in ambito farmacologico”,  dichiara Monia Mancini, segretario regionale di Cittadinanzattiva Marche “è una delle sfide più importanti per il nostro servizio sanitario. La ricerca sta facendo passi da gigante soprattutto verso la personalizzazione delle cure, nel campo della diagnosi e della terapia, ma non è scontato che i suoi risultati raggiungano chiunque ne abbia bisogno. Per Cittadinanzattiva è di primaria importanza far sì che le nuove opportunità di cura siano rispettose dei diritti dei cittadini, in termini di equità nell’accesso, qualità e sicurezza. Con la campagna “Ehi, Futura” vogliamo diffondere l’informazione sulle opportunità offerte dai farmaci biotecnologici, affinché i cittadini possano saperne di più e superare le difficoltà di accesso a questi farmaci che ancora caratterizzano diverse aree del nostro Paese”.

Gli strumenti a supporto della campagna

Fra i principali strumenti della campagna, un sito web dedicato www.ehifutura.it, un leaflet di informazione ai cittadini e i video-spot.