Spoils system all’Aifa: si cerca un nome per sostituire Li Bassi

Il ministero pubblica l’avviso per la presentazione di manifestazioni di interesse per il ruolo di direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco. Candidature entro il 15 novembre, incarico dal 9 dicembre

spoils system all'aifa

Il ministero della Salute cerca un nuovo direttore generale per l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Lo fa con le stesse modalità con cui era stato scelto a settembre 2018 l’attuale dg Luca Li Bassi: un avviso pubblico per la presentazione di manifestazioni di interesse. La pubblicazione dell’annuncio sul portale del dicastero di Lungotevere Ripa certifica dunque l’avvio dello spoils system, previsto entro 90 giorni dall’insediamento di un nuovo Governo, da parte del ministro Roberto Speranza.

Le modalità

L’incarico di direttore generale, ricorda il ministero, si “renderà disponibile a decorrere dal 9 dicembre 2019”. Le candidature dovranno essere inviate (avvisoaifa@postacert.sanita.it) entro le 17 del prossimo 15 novembre. Da includere nella domande un curriculum vitae, la dichiarazione sulla insussistenza di cause di inconferibilità e incompatibilità e copia di un documento d’identità. Il nuovo dg sarà nominato con decreto del ministro della Salute, sentita la Conferenza-Stato Regioni.

Continuità, ma non sui nomi

La modalità di selezione del Dg Aifa tramite un avviso pubblico era stata inaugurata per la prima volta dall’ex ministro della Salute, Giulia Grillo, nel 2018. All’avviso del luglio dell’anno scorso avevano aderito 93 candidati. In tema di farmaceutica, ieri il ministro Speranza – durante un’audizione parlamentare – ha fatto riferimento a diversi temi caldi per il settore, lasciando intendere una netta continuità con gli indirizzi del primo Governo Conte. Una continuità che, tuttavia, non vale per la direzione generale dell’Agenzia italiana del farmaco.