Sandoz in Giappone compra le attività di Aspen

Costo dell'operazione circa 400 milioni per una conclusione totale dell'accordo nel primo semestre 2020

Sandoz in Giappone per portarsi a casa le attività della concorrente sudafricana Aspen Pharmacare. Costo dell’operazione circa 400 milioni per una conclusione totale dell’accordo nel primo semestre 2020.

Il deal

L’intesa prevede un pagamento iniziale di 300 milioni di euro. Successivamente una contropartita differita che non dovrebbe superare i 100 milioni. L’operazione dovrebbe consentire a Sandoz di rafforzarsi nel terzo mercato mondiale dei medicinali equivalenti. Dal canto suo, il portafoglio di Aspen in Giappone comprende una ventina trattamenti per i quali il brevetto è scaduto. Soprattutto in anestesia con lidocaina e altri prodotti. Le vendite per l’anno fiscale 2019 hanno raggiunto i 130 milioni di euro.

Sandoz in Giappone per una fornitura di cinque anni

I due partner hanno inoltre stipulato un contratto di fornitura quinquennale a partire dal completamento dell’acquisizione. Possibile la proroga di altri due anni. Sandoz fornirà ad Aspen i principi attivi, nonché i prodotti finiti e semilavorati in relazione al suo portafoglio. “L’acquisizione delle attività di Aspen in Giappone – dice il Ceo di Sandoz Richard Saynor – rafforza la nostra posizione nel Paese che presenta un mercato stabile e in crescita. Puntiamo a essere la migliore compagnia di generici al mondo”.