Premio nazionale per l’innovazione 2019, Aiic seleziona quattro progetti

L'Associazione italiana ingegneri clinici ha indicato i vincitori 2019 che sono Bio ImeD (StarCup Friuli-Venezia Giulia), Inta Systems (StartCup Toscana), ReVideo (StartCup Piemonte) e Tripie (StartCup Sicilia)

startup nell'healthcare

È stato assegnato a Catania il Premio nazionale per l’innovazione (Pni) giunto quest’anno alla sua XVII edizione, evento che raccoglie dal 2003 le università più attive nell’ambito delle start up tecnologiche. All’interno della manifestazione è stato anche selezionato e assegnato a quattro progetti il Premio “Innovazione health care Aiic”, messo a disposizione dall’Associazione italiana ingegneri clinici, e rivolto allo sviluppo di soluzioni per l’innovazione tecnologica nell’erogazione dei servizi sanitari.

I vincitori

I vincitori 2019 del Premio Aiic sono Bio ImeD (StarCup Friuli-Venezia Giulia), Inta Systems (StartCup Toscana), ReVideo (StartCup Piemonte) e Tripie (StartCup Sicilia). Quattro “start-up team” che beneficeranno di un coach per lo sviluppo del progetto d’impresa presentato e godranno di un supporto per l’individuazione di siti ospedalieri disponibili per la sperimentazione clinica, oltre alla partecipazione con stand al prossimo Convegno nazionale Aiic che si terrà a fine maggio 2020 a Milano. Ha commentato Paolo Pari, membro del direttivo Aiic e coordinatore della giuria specifica del premio: “Per noi è fondamentale continuare a far emergere le migliori esperienze e progettualità nell’ambito delle tecnologie applicate alla sanità creando nel contempo una relazione autentica e continua con il mondo dell’ingegneria clinica”.

I progetti

La triestina BioImeD (team specializzato nel settore delle nanotecnologie) ha presentato un progetto nell’ambito della biopsia liquida. A Palermo, Tripie ha messo a punto un software utilizzato per il monitoraggio della pressione con device portabili (smartphone). ReVideo (team emerso dall’incubatore Imprese innovative del Politecnico di Torino) ha illustrato un progetto terapeutico e di riabilitazione per il recupero della vista in pazienti affetti da patologie del nervo ottico e maculopatie e IntaSystem (progetto sviluppato a Pisa tra Scuola normale superiore e Istituto nanoscienze del Cnr) ha sviluppato a sua volta un biosensore nano-elettronico che rileva i traumi cerebrali.

Il concorso

Al Pni concorrono i migliori progetti d’impresa innovativa vincitori delle 16 competizioni regionali (StartCup) che coinvolgono le 47 università e incubatori associati, oltre a numerose istituzioni. Quest’anno ha visto la partecipazione di oltre tremila neoimprenditori, per un totale di quasi mille idee d’impresa e più di 400 business plan presentati. I vincitori sono stati selezionati tra le 69 startup finaliste da una giuria composta da esponenti del mondo dell’impresa, della ricerca universitaria e del venture capital. I criteri alla base ri come valore del contenuto tecnologico o di conoscenza, realizzabilità tecnica e potenzialità di sviluppo, adeguatezza delle competenze del team, attrattività per il mercato.