Agenzia europea dei medicinali, nel 2019 approvati 66 farmaci

Secondo il documento "Human medicines highlights 2019", diffuso proprio dall'Ema, di questi, 30 contengono un nuovo principio attivo mai approvato nell’Unione europea e sette sono prodotti orfani

Agenzia europea dei medicinali

Sono 66 i farmaci autorizzati dall’Agenzia europea dei medicinali (Ema) nel 2019. Di questi, 30 contengono un nuovo principio attivo mai approvato nell’Unione europea e sette sono prodotti orfani. A dirlo è un documento diffuso proprio dall’Ema, dal titolo “Human medicines highlights 2019

Il documento dell’Agenzia europea dei medicinali

Secondo quanto si apprende dal documento, sono quattro le opinioni negative emanate dall’ente  regolatorio e dodici i ritiri della richiesta di autorizzazione da parte delle stesse aziende farmaceutiche. Le aree terapeutiche con maggiori novità sono state ematologia, malattie infettive, oncologia, neurologia, endocrinologia. Un solo via libera per i vaccini, con l’ok al siero contro Ebola.

Dopo l’approvazione della Commissione

Dopo che un farmaco è autorizzato dalla Commissione europea e prescritto ai pazienti, si legge in una nota,  l’Ema e gli Stati membri dell’Ue monitorano costantemente il suo profilo benefici-rischi e  intraprendono azioni normative, quando necessario, per bilanciarlo: le misure possibili vanno dalla modifica delle informazioni sul prodotto, alla sospensione fino al ritiro di un medicinale, o il richiamo di un numero limitato di lotti.