Coronavirus, al via un piano da 675 milioni di dollari dell’Oms per combattere l’emergenza

L'organizzazione mondiale della sanità stanzierà il denaro per supportare i Paesi maggiormente coinvolti nell'emergenza virus. Lo ha annunciato Tedros Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms, durante una conferenza stampa a Ginevra

Coronavirus

L’organizzazione mondiale della sanità è pronta a varare un piano strategico da 675 milioni di dollari per far fronte all’emergenza coronavirus. Lo ha annunciato Tedros Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms, durante una conferenza stampa a Ginevra.

Un supporto ai Paesi per i prossimi mesi

Secondo quanto affermato da Ghebreyesus, l’iniziativa sarebbe un supporto per combattere l’epidemia, ai Paesi particolarmente a rischio. Si tratta di una misura finanziaria straordinaria, utile a contrastare l’emergenza per i prossimi tre mesi, fino ad aprile. Più nel dettaglio, Ghebreyesus ha spiegato che 60 milioni serviranno per le operazioni effettuate dall’Oms, mentre la parte restante verrà stanziata a favore degli Stati maggiormente coinvolti dal fenomeno Coronavirus.

Collegamenti limitati con la Cina

Secondo le informazioni di cui è in possesso l’Oms, al momento sarebbero 22 i Paesi (non è si sa quali però) che stanno limitando viaggi e scambi con la Cina. L’obiettivo è contenere la diffusione del virus.

Disincentivare la paura

“Tali restrizioni – ha aggiunto Ghebreysus – possono avere l’effetto di aumentare la paura e lo stigma”. Per questo motivo l’Organizzazione raccomanda di utilizzare tali misure per un breve periodo, “proporzionate ai rischi per la salute pubblica e riesaminate periodicamente in relazione all’evolversi della situazione”.