Emilia-Romagna: Raffaele Donini è il nuovo assessore alla Salute

Presentata la nuova giunta: alla sanità va l’esponente Pd, già assessore ai Trasporti e vice del governatore Bonaccini nell'ultima parte della legislatura precedente

emilia-romagna

Raffaele Donini è il nuovo assessore alla Salute dell’Emilia-Romagna. È il nome scelto dal governatore Stefano Bonaccini che ha presentato oggi la nuova giunta regionale. Donini, nato nel 1969 a Bazzano (Bologna), è esponente del Partito democratico ed è stato vice di Bonaccini e assessore ai Trasporti nella legislatura precedente. Scelto dunque un profilo politico e non tecnico per guidare la sanità regionale.

Il profilo

Donini ha iniziato la carriera politica nel 1995 come sindaco di Monteveglio (Bologna), dove è stato riconfermato nel 1999, amministrando il comune per dieci anni. Presiede la prima Unione dei Comuni della regione, che riunisce le sei amministrazioni della Valle del Samoggia. È stato eletto consigliere provinciale nel 2005 e nuovamente nel 2009. Dal 2010 al 2015 è stato segretario cittadino del Pd di Bologna, incarico lasciato nel momento in cui è stato nominato assessore ai Trasporti nella giunta Bonaccini.

“Un incarico di enorme importanza – commenta su Facebook il neo-assessore – che richiederà l’impiego di tutte le mie energie e la mia passione politica. Voglio innanzitutto ringraziare il Presidente per la fiducia. Un ringraziamento particolare a tutti i miei colleghi di giunta, con particolare riferimento a Sergio Venturi che per motivi personali ha deciso di terminare il suo mandato in Regione. Garantire il diritto alla salute ai cittadini, condividere questa responsabilità con tutti i professionisti e operatori del settore, le istituzioni locali e le rappresentanze sociali sarà l’impegno a cui mi dedicherò per i prossimi 5 anni. Davvero un orgoglio – conclude Donini – rappresentare la sanità dell’Emilia-Romagna, considerata in Italia e nel mondo una vera e propria eccellenza”.

La squadra

La prima assemblea legislativa si riunirà il 28 febbraio. La prima giunta è convocata, invece, per il 9 marzo a Parma, capitale italiana dalla cultura. Nella squadra di Bonaccini anche Elly Schlein, l’esponente della sinistra “regina” di preferenze alle ultime elezioni regionali, con la carica di vicepresidente e le deleghe a emergenza climatica e diseguaglianze, Patto per il Clima, politiche abitative e giovanili, Cooperazione internazionale e Rapporti Ue. Fra gli altri assessori, Alessio Mammi (Agricoltura e agroalimentare, Caccia e pesca), Paola Salomoni (Scuola, università, ricerca, agenda digitale) e Vincenzo Colla (Sviluppo economico, Lavoro, Formazione, Green Economy).