Il venture capital italiano si mette a sistema: nasce Vc hub Italia

A farne parte sono i principali attori del finanziamento in startup italiano. L’obiettivo dell'iniziativa è diffondere la conoscenza del capitale di rischio, realizzando azioni di sensibilizzazione e di supporto istituzionale all'ecosistema dell’innovazione. Fausto Boni (360 capital partners) ne è il presidente

venture capital

Il venture capital italiano ha deciso di fare sistema. E lancia una nuova associazione: Vc hub Italia. A farne parte sono i principali attori del finanziamento in capitale di rischio italiano: 360 Capital, Indaco Venture Partners, P101, Panakès Partners, PrimoMiglio, United Ventures,  fondatori dell’iniziativa.

Insieme a loro anche a Lventure Group, Sofinnova Partners, Milano Investment Partners, Oltre Venture, Endeavor Italia, Embed Capital, Aurora Science, Genextra, Gaia Capital, Bheroes, A11 Venture, Lumen Ventures, RedSeed Venture, Biovalley Investment Partners. A cui si aggiungono anche  alcuni dei più importanti fondi di corporate venture attivi in Italia.

Dal punto di vista finanziario, i beni in gestione dei fondi riuniti nella nuova associazione ammontano a più di 1 miliardo di euro. Tra l’altro, a oggi vi sono oltre 250 società innovative italiane nel portfolio dei soci.

L’obiettivo dell’iniziativa

L’obiettivo di questa nuova associazione è diffondere la conoscenza del capitale di rischio, realizzando azioni di sensibilizzazione e di supporto istituzionale all’ecosistema dell’innovazione. “L’hub intende costruire una cultura italiana del venture capital, finora limitato in Italia nel proprio sviluppo anche perché ancora non sufficientemente noto”, dichiara Fausto Boni, primo Presidente della neonata associazione.

Sfruttare il potenziale delle startup

L’ecosistema italiano delle imprese innovative è stato profondamente influenzato delle misure introdotte, a partire dal 2012, dallo startup act; ma una policy iniziale efficace a favore delle startup non è condizione sufficiente perché le imprese abbiano successo, se i risultati ottenuti non sono corroborati da azioni complementari, anche in altre aree di policy, per realizzare appieno il potenziale delle imprese innovative italiane.

Puntare agli standard europei

Vc hub Italia intende presentare ai principali stakeholders proposte finalizzate a rendere possibile anche in Italia una dotazione di capitali paragonabile a quella che hanno le startup degli altri Paesi Ue, per poter competere e scalare, poi, ad un livello internazionale. Altresì vuole proporre soluzioni e proposte che riguardano l’ecosistema delle startup.