Covid-19, piano speciale di Novartis per l’emergenza e la “ricostruzione”

“Per un’Italia a prova di futuro” è questo il nome della campagna che prevede una serie di interventi straordinari rivolti alla gestione dell’emergenza e di progetti di ampio respiro, per contribuire alla “ricostruzione” del paese nel post-emergenza con l’aiuto della scienza e dell’innovazione

covid-19 novartis

Novartis lancia un piano speciale a sostegno della lotta alla Covid-19, “per un’Italia a prova di futuro”. La campagna nel dettaglio, prevede una serie di interventi straordinari rivolti alla gestione dell’emergenza e di progetti di ampio respiro, per contribuire alla “ricostruzione” del paese nel post-emergenza con l’aiuto della scienza e dell’innovazione. Tra gli interventi immediati, la donazione di un milione di euro alla Regione Campania, area che ospita il più grande insediamento industriale di Novartis in Italia. Il contributo sarà destinato ai bisogni più urgenti e immediati, individuati da una task force congiunta con la Protezione Civile nazionale.

Gli interventi previsti

Sempre per contribuire a far fronte all’emergenza, l’azienda sosterrà finanziariamente, in aree attualmente tra le più colpite dalla pandemia, un servizio di consegna a domicilio di farmaci ospedalieri per i pazienti più fragili e di farmaci erogati dalle farmacie di territorio. Per l’emergenza in Lombardia, la regione oggi più esposta al contagio e nella quale si trova la sede centrale dell’azienda, l’aiuto verrà da tutti i collaboratori di Novartis, invitati a donare il corrispettivo di una giornata di lavoro, con l’impegno dell’azienda a raddoppiare la cifra raccolta, attraverso il meccanismo del match making.

La campagna fa parte di un ampio programma, promosso da Novartis a livello mondiale, tra cui la costituzione di un fondo di 20 milioni di dollari per sostenere le comunità colpite dal COVID-19.

Sguardo al presente (e al futuro)

Pasquale Frega, Amministratore Delegato Novartis Farma e Country President Novartis Italia, ha spiegato come questo sia il primo contributo con cui l’azienda partecipa allo sforzo dell’intera comunità nazionale per vincere una sfida sanitaria senza precedenti. “Da sempre – continua Frega – siamo impegnati nella nostra missione di re-immaginare la medicina e, ora più che mai, vogliamo essere al fianco delle istituzioni e di medici, operatori, infermieri e pazienti. Abbiamo cominciato sin d’ora a re-immaginare la vita del nostro paese. Lo sguardo è rivolto al presente, per supportare la gestione dell’emergenza, ma anche al domani che ci aspetta, per ricostruire insieme un’Italia a prova di futuro, che sappia far leva sul valore della scienza e dell’innovazione”.