Covid-19, il Ministero della Salute lancia un bando da 7 milioni per la ricerca

Partirà lunedì 6 aprile. Ogni progetto riceverà al massimo un finanziamento di un milione di euro. L'obiettivo è contenere la diffusione di Sars-Cov-2, consentendone la sua gestione e la sua risoluzione. Ecco come partecipare

bando covid-19

Il Ministero della salute ha promosso un bando contro Covid-19. Partirà lunedì 6 aprile e mette a disposizione 7 milioni di euro per la lotta al virus. Secondo quanto prevede il regolamento, già consultabile sul sito del Ministero, ogni progetto di ricerca potrà ricevere un finanziamento di un milione al massimo.

Bando covid-19, gli obiettivi

La finalità dei progetti, si legge sul portale ministeriale, dovrà essere quella di acquisire rapidamente conoscenze in relazione a potenziali misure cliniche e di sanità pubblica che possono essere utilizzate immediatamente per migliorare la salute dei pazienti, per contenere la diffusione di Sars-Cov-2 e comprendere la patogenesi di Covid-19, consentendone la sua gestione e la sua risoluzione.

Termini di presentazione dei progetti

Per quanto riguarda i termini per la presentazione dei progetti, ecco quali sono le scadenze da rispettare.

  • dal 6 aprile 2020 al 14 aprile 2020 ore 17,00 (9 giorni da giorno 1 a 9): accreditamento dei ricercatori al bando come principal investigator e come ricercatore collaboratore al sistema di presentazione delle domande;
  • dall’ 8 aprile 2020 al 21 aprile 2020 ore 17,00 (14 giorni: da giorno 3 a 16): il ricercatore proponente deve provvedere alla stesura del progetto completo di ricerca in lingua inglese e all’invio al proprio destinatario istituzionale
  • dal 22 aprile 2020 al 24 aprile 2020 ore 17,00 (3 giorni: da giorno 17 a 19): i destinatari istituzionali devono effettuare la validazione dei progetti secondo quanto previsto al punto 3 della sezione specifica del presente bando e procedere all’invio dei progetti che intendono presentare al Ministero della salute.

Le procedure di presentazione avverranno solo via web, all’indirizzo del workflow della ricerca, dove i ricercatori stessi dovranno altresì indicare le generalità e tutti i recapiti presso i quali potranno essere contattati, compreso un indirizzo e-mail valido.

Procedura di valutazione

L’esame dei progetti presentati è svolto in modo da separare la fase amministrativa e quella di valutazione. Tutti i progetti, dopo la verifica della sussistenza dei requisiti previsti dal bando, saranno valutati preliminarmente da una commissione composta da nove componenti del Comitato tecnico sanitario. La valutazione finale dei progetti, selezionati dalla predetta commissione, sarà svolta da un panel di cinque esperti internazionali.

Assistenza presentazione progetti

È previsto anche un servizio di assistenza alla presentazione dei progetti. La richiesta deve essere inoltrata attraverso il sistema di help desk sul sito di presentazione della ricerca.