Covid-19, Incyte dona 150mila euro alla Lombardia e un servizio di “home therapy” per tutti

La multinazionale biofarmaceutica ha effettutato una donazione per supportare le strutture e gli operatori sanitari della regione più colpita dalla diffusione del virus. Mentre il servizio di farmaci a domicilio è esteso a tutto il territorio italiano

Covid-19 Incyte

Una donazione in denaro da 150mila euro e l’attivazione di un servizio di consegna farmaci a domicilio. Sono queste le iniziative messe in campo da Incyte, multinazionale biofarmaceutica, per supportare le strutture e gli operatori sanitari della Lombardia nella lotta a Covid-19.

La donazione

I 150mila euro serviranno per finanziare l’acquisto di attrezzature e beni ospedalieri a supporto di pazienti, ospedali e strutture sanitarie nella Regione Lombardia, a seguito dell’iniziativa “Coronavirus, fermiamolo insieme (#fermiamoloinsieme)” promossa dall’ente lombardo.

Home therapy per i pazienti

Mentre il servizio di consegna di farmaci a domicilio (home therapy) sarà rivolto a pazienti oncologici ed ematologici sul tutto il territorio italiano. L’obiettivo è garantire la continuità terapeutica a coloro che già assumono tali farmaci oppure a pazienti arruolati in trial clinici Incyte in corso. Su questo tema, informazioni possono essere acquisite attraverso le unità sanitarie regionali (A.S.L) e le farmacie ospedaliere.

A supporto del Ssn

“Stiamo monitorando attentamente l’evoluzione di Covid-19 e lavorando per garantire ai pazienti l’accesso ai farmaci di cui hanno bisogno”, afferma Onofrio Mastandrea, general manager di Incyte Italia. “L’impatto della pandemia sull’Italia è senza precedenti. Riteniamo, quindi, che supportando il nostro Servizio sanitario attraverso il servizio di home therapy, possiamo aiutare ad alleggerire la pressione sul personale medico e a garantire, per quanto possibile, che i pazienti siano in grado di continuare ad usufruire dei loro trattamenti in ambito oncologico”.