Malattie genetiche, da Sofinnova-Telethon 16 milioni per Genespire

Si tratta della terza operazione del Fondo Sofinnova-Telethon, gestito dall'operatore francese nell'ambito del progetto ITATech, che ha raccolto fino a oggi 108 milioni di euro

sofinnova malattie genetiche

Sofinnova Partners e Fondazione Telethon investono 16 milioni di euro in Genespire, società attiva nello sviluppo di terapie avanzate destinate ai pazienti con malattie genetiche. Si tratta della terza operazione del Fondo Sofinnova Telethon (gestito dall’operatore francese, nell’ambito del progetto ITATech), che ha raccolto fino ad oggi 108 milioni di euro. Mentre per gli investitori transalpini l’ammontare investito in Italia fino ad oggi sale a 25 milioni.

Genespire, con base a Milano, è fondata Luigi Naldini, direttore dell’Istituto San Raffaele-Telethon per la Terapia Genica (SR-Tiget). “Questi investimenti sono il risultato dell’eccellente collaborazione tra Sofinnova Partners e Fondazione Telethon che ha consentito di individuare startup eccezionali, a conferma della nostra convinzione sulle grandi potenzialità di crescita dell’Italia nel settore delle biotecnologie” ha dichiarato Graziano Seghezzi, managing partner di Sofinnova Partners.

Sofinnova-Telethon, il fondo

Sofinnova-Telethon ha investito di recente anche in Epsilen Bio, che sta sviluppando una tecnologia per spegnere l’espressione di geni correlati a specifiche patologie senza modificare in modo irreversibile il Dna, e su Pincell, una società biotech in fase pre-clinica focalizzata su nuove terapie per malattie dermatologiche rare. Si tratta di un veicolo emerso da ITATech, una joint venture tra il Fondo europeo per gli investimenti (Fei) e la Cassa depositi e prestiti (CdP).

Abbiamo ottenuto un supporto senza precedenti dagli investitori italiani per il nostro fondo italiano per il biotech” ha aggiunto Seghezzi. “Siamo orgogliosi e onorati dalla fiducia che abbiamo ricevuto da alcuni dei maggiori investitori istituzionali, aziendali e privati del Paese che hanno più che raddoppiato il supporto iniziale offerto da ITATech”.

A supporto dei pazienti

Francesca Pasinelli, direttore generale di Fondazione Telethon, ha affermato che “i veri vincitori di questa collaborazione saranno i malati di patologie genetiche rare. Questo fondo è sempre stato pensato per loro. Ed è inoltre dedicato a sostenere la ricerca scientifica in Italia, grazie al supporto di investitori italiani, che credono nelle migliori espressioni di imprenditoria del Paese. Un lavoro che premia le profonde sinergie con Sofinnova Partners e la nostra fruttuosa collaborazione, già in corso, con l’Ospedale San Raffaele”.