Farmaci veterinari, il Cvmp approva un nuovo utilizzo per tre antiparassitari

Il Comitato per i medicinali a uso veterinario dell'Ema ha adottato pareri positivi per le domande di variazione di tipo II per meloxicam e pegbovigrastim e per un'applicazione di variazione di tipo II di fluralaner

cane

Il Comitato per i medicinali a uso veterinario dell’Ema (Cvmp) ha adottato un documento di sintesi sulla valutazione del rischio ambientale per i farmaci veterinari antiparassitari utilizzati negli animali da compagnia

Nello specifico, in relazione al documento, il comitato ha adottato per consenso pareri positivi per le domande di variazione di tipo II per meloxicam e pegbovigrastim in merito a cambiamenti relativi alla qualità dei prodotti.

Inoltre, secondo quanto si apprende da una nota pubblicata sul sito dell’Agenzia europea dei medicinali, il Comitato ha inoltre adottato un parere positivo per un’applicazione di variazione di tipo II di fluralaner, nell’ottica di ridurre l’età minima degli animali a cui può essere somministrato il farmaco.

Domande ritirate

Il Cvmp ha ricevuto notifica formale dell’azienda Emdoka bvba riguardo la decisione di ritirare la domanda di autorizzazione iniziale all’immissione in commercio di Tulatrixx.

Rinnovi delle autorizzazioni all’immissione in commercio

Pareri positivi arrivano anche per il rinnovo delle autorizzazioni all’immissione in commercio per Novaquin e Upcard. Il comitato, dopo aver rivalutato il rapporto rischi/benefici di questi prodotti, ha concluso che la qualità, la sicurezza e l’efficacia continuano a essere adeguatamente dimostrate e, pertanto, ha raccomandato il rinnovo delle autorizzazioni all’immissione in commercio.

Clicca qui per ricevere la rivista