Telethon lancia tre nuovi bandi di ricerca: uno è dedicato a Covid-19

Alla “tradizionale” call per la ricerca sulle malattie genetiche, si aggiunge un “seed grant” in collaborazione con tre associazioni di malati rari e una terza iniziativa sul nuovo coronavirus

telethon

Telethon lancia tre nuovi bandi di ricerca e uno è dedicato a Covid-19. La Fondazione ha annunciato la pubblicazione del “tradizionale” bando dedicato alla ricerca sulle malattie genetiche rare, accompagnato da altre due iniziative: una nuova edizione del “seed grant” (in collaborazione con tre associazioni dedicate a malattie rare) e una “call” dedicata a progetti che utilizzino le malattie genetiche come modello per far luce su Covid-19 e il comportamento del nuovo coronavirus.

Il bando per Covid-19

“In questi mesi – dice Telethon a proposito della ricerca sul nuovo coronavirus – sono emersi diversi punti di contatto con l’ambito di studio della Fondazione: dai sistemi di trasporto che il virus sfrutta per riprodursi una volta infettata la cellula che sono gli stessi mutati in alcune malattie genetiche del ‘traffico cellulare’, a specifiche molecole responsabili, quando alterate, di malattie genetiche che sono risultate essere coinvolte anche nell’interazione tra SARS-CoV2 e le cellule umane. Lo studio del particolare comportamento del sistema immunitario nei pazienti affetti da malattie genetiche rare può inoltre dare informazioni molto importanti oggi per disegnare farmaci e vaccini che contrastino efficacemente anche il nuovo coronavirus”.

Sfida di tutti

Questo il commento di Francesca Pasinelli, direttore generale di Fondazione Telethon: “In questo momento tutti gli scienziati del mondo stanno riflettendo su come le loro ricerche e il know-how sviluppato nei laboratori da loro diretti possano contribuire a una sfida che è comune all’umanità. Noto un grande fermento creativo, che è alla base di ogni programma di ricerca, e vedo nascere frequenti occasioni di confronto tra ricercatori. Questo spirito alimenta anche l’avvio dei nuovi bandi sostenuti da Fondazione Telethon, perché le persone affette da malattie genetiche rare continuano e continueranno ad avere bisogno della ricerca scientifica per sperare in un miglioramento della diagnosi, della qualità di vita e dello sviluppo di terapie”.

Il seed grant

Il secondo bando (seed grant) viene lanciato in sinergia con Associazione italiana glicogenosi, associazione italiana per la lotta alle sindromi atassiche e “Una vita rara AHDS-MCT8” onlus.  “I fondi già raccolti dalle associazioni – spiega una nota – saranno assegnati a progetti esplorativi di durata annuale selezionati grazie al metodo rigoroso della Fondazione Telethon, così che questi ‘semi possano effettivamente far crescere la conoscenza su malattie fino ad oggi molto poco studiate”.

Dal 27 aprile al 3 maggio

Nel frattempo Telethon torna sui mezzi di comunicazione per ribadire che “la ricerca non deve fermarsi”. Dal 27 aprile al 3 maggio ci sarà il consueto appuntamento con gli esperti della Fondazione, i pazienti e le loro famiglie, ospiti sui canali TV, radio e web della Rai.