Medicinali a domicilio: Lilly sostiene il progetto di Federfarma Lombardia e Croce Rossa

L’azienda supporta “Cri Pronto Farmaco”. L’iniziativa, lanciata per rispondere all’emergenza Covid-19, finora ha garantito quasi 13mila consegne a casa dei pazienti

medicinali a domicilio

Lilly sostiene la consegna a domicilio dei farmaci lanciata da Federfarma Lombardia e Croce Rossa per rispondere all’emergenza Covid-19. L’azienda ha annunciato il supporto al progetto “Cri Pronto Farmaco”, un servizio gratuito che dal 23 marzo ha totalizzato 12.849 consegne a casa dei pazienti.

L’impegno di Lilly

“In questo momento di grande difficoltà – spiega Huzur Devletsah, presidente e general manager Lilly Italy Hub – abbiamo voluto dare un contributo concreto per fronteggiare l’emergenza sanitaria, rinnovando il nostro impegno a supporto della comunità, da sempre un valore cruciale nel nostro Dna. Tra le diverse iniziative portate avanti, sia a livello nazionale che regionale, questo progetto, a supporto delle persone più fragili nella regione più colpita d’Italia dalla pandemia, potrà garantire quella continuità di cura che è determinante per la qualità di vita dei pazienti.”

Le farmacie

“Da parte di tutte le farmacie lombarde – commenta Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia – ringrazio Lilly per il sostegno ad una importantissima iniziativa come CRI Pronto Farmaco, a disposizione dei cittadini lombardi che, per età avanzata, disabilità, gravi condizioni di salute o positività al Covid 19, non possono recarsi in farmacia. Con il prezioso aiuto di Croce Rossa, e in particolare del Comitato regionale della Lombardia della Cri, siamo riusciti a raggiungere le fasce più deboli della popolazione, portando a casa loro, in poco tempo, i medicinali di cui hanno bisogno”.

Medicinali a domicilio

Grazie a Cri Pronto Farmaco, attivo da marzo, i cittadini lombardi over-65, non autosufficienti, sottoposti alla quarantena o risultati positivi al Covid-19, possono ricevere a casa i medicinali, senza alcun costo aggiuntivo, semplicemente chiamando il numero 02.388.3350. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 19. “Anche nella Fase 2, la tutela della salute di chi è più fragile resta per noi un obiettivo primario –  afferma Sabina Liebschner, presidente del comitato regionale Lombardia della Croce Rossa -. Per questo, tra le numerose iniziative che ci vedono attivi in tutto il territorio regionale, a fianco delle istituzioni e in collaborazione con realtà e associazioni coinvolte nel far fronte a questa emergenza, manteniamo vivo l’impegno nel servizio di Pronto Farmaco, grazie alla collaborazione con Federfarma e all’attività quotidiana dei Comitati locali”. Per ricevere i farmaci presso il proprio domicilio, oltre al codice fiscale, è necessaria la prescrizione medica o il codice Nre della ricetta, che in questo periodo di emergenza, viene comunicato telefonicamente dal medico di famiglia.