Ricerca su Covid-19: dalla Toscana un bando da 6 milioni di euro

La Regione premia progetti su sistemi di prevenzione, terapie e diagnostica per contrastare le infezioni da Sars-CoV-2. Candidature entro il 3 luglio

ricerca su covid-19

C’è tempo fino al 3 luglio per candidarsi a un bando della Toscana sulla ricerca anti-Covid. La Regione mette a disposizione sei milioni di euro per la promozione di progetti di ricerca mirati all’identificazione di sistemi di prevenzione, terapie e sistemi di diagnostica e analisi per combattere le infezioni da Sars-CoV-2, e altre emergenze virali che si potrebbero presentare in futuro. A renderlo noto è ToscanaNotizie, l’organo di informazione della giunta regionale.

Sostenere la ricerca su Covid-19

Il bando è stato appena pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana (Burt) ed era previsto da una delibera di giunta del 27 aprile scorso. Le domande potranno essere inviate, entro il 3 luglio prossimo, da aziende sanitarie e ospedaliero-universitarie ed enti del Servizio sanitario regional (Ispro – Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica – e Fondazione Toscana Gabriele Monasterio), l’Ars (Agenzia regionale di sanità), e gli organismi di ricerca con sede legale o unità operativa sul territorio regionale.

Le aree tematiche

I progetti candidati dovranno rientrare in quattro aree tematiche:

– studio e analisi di modelli organizzativi e di presa in carico;
– indagini epidemiologiche e studi sociologici;
– studi di diagnostica e virologia;
– approcci terapeutici e vaccini.

Il contributo regionale verrà concesso nella misura massima dell’80% del costo totale ammissibile del progetto.