Covid-19, Regione Lombardia sospende le nuove acquisizioni di test sierologici da parte di DiaSorin

Ad annunciarlo è l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera durante un intervento in Consiglio regionale di martedì 16 giugno. In attesa della sentenza del Consiglio di Stato sull’accordo tra l’azienda e la Fondazione Irccs Policlinico di San Matteo di Pavia "abbiamo sospeso i test in via cautelativa" ha specificato

Test sierologici

La Regione Lombardia ha annunciato la sospensione degli approvvigionamenti  di test sierologici della DiaSorin, in attesa della sentenza del Consiglio di stato sull’accordo tra l’azienda la Fondazione Irccs Policlinico di San Matteo di Pavia. Ad annunciarlo è stato l’assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera nell’aula del Consiglio regionale, durante la discussione di una mozione presentata dal Movimento cinque stelle, che chiedeva “la revoca dell’affidamento diretto disposto da Aria a beneficio di DiaSorin spa per la fornitura di test per la ricerca degli anticorpi neutralizzanti anti Sars-Cov-2 alla luce dell‘annullamento, da parte del Tar della Lombardia, dell’accordo di collaborazione tra Irccs Policlinico San Matteo e DiaSorin”.

Sospensione in via cautelativa

“In attesa delle evoluzioni della magistratura abbiamo sospeso i test della Diasorin” in via cautelativa, dichiara l’assessore, secondo quanto riporta l’agenzia ItalPress, rendendo noto inoltre che la Regione ha attivato una serie di acquisti, attraverso un accordo quadro, con l’azienda farmaceutica Roche. “La gara, attivata più di un mese fa, in questo caso è stata vinta da Roche – dice Gallera – e adesso stiamo attendendo di capire se il Governo si farà carico dei costi. Ma nell’accordo quadro ci sono anche altri fornitori a seconda delle nostre necessità”.

Perché DiaSorin

Il test Diasorin, ribadisce Gallera, “è stato scelto in un momento di emergenza, perché aveva alcune caratteristiche particolari e cioè  quelle di individuare gli anticorpi neutralizzanti, che è necessario sia per capire se una persona non infetta più, sia per la ricerca del sangue iperimmune”.

La denuncia

“Con questa decisione Regione Lombardia ammette gli errori portati a galla dalle denunce del Movimento Cinque Stelle” queste le parole del consigliere regionale Massimo De Rosa a commento dell’intervento dell’assessore al Welfare Giulio Gallera, alla mozione presentata dal portavoce del Movimento Cinque Stelle.