Calabria, Bevere (ex Agenas) direttore generale della sanità

La giunta regionale ha nominato Francesco Bevere come nuovo dg del Dipartimento tutela della salute, politiche sociali e integrazione socio-sanitaria

calabria

L’ex direttore generale di Agenas, Francesco Bevere, alla guida della sanità calabrese. La giunta regionale guidata da Jole Santelli lo ha nominato dg del Dipartimento tutela della salute, politiche sociali e integrazione socio-sanitaria della Calabria. A dicembre 2019, per effetto dello spoils system, il ministro della Salute Roberto Speranza aveva revocato a Bevere l’incarico di direttore generale dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali.

Dall’Agenas alla Calabria

Laureato in medicina e chirurgia, Bevere – ricorda una nota della Regione Calabria – ha conseguito la specializzazione in Igiene e medicina preventiva con indirizzo “Igiene ed organizzazione dei servizi ospedalieri” presso l’Università degli Studi di Ancona. Ha ottenuto il diploma Cor.Ge.San (Master in gestione manageriale in sanità) presso l’Università Luigi Bocconi di Milano.

Dal 2014 ha ricoperto l’incarico di direttore generale dell’Agenzia nazionale dei servizi sanitari regionali (Agenas). È stato anche direttore generale della programmazione sanitaria del Ministero della salute dal 2010 al 2014.

Ha frequentato con massimo profitto il corso di formazione per direttori generali delle aziende sanitarie presso la scuola superiore della pubblica amministrazione.

Il suo percorso professionale ha inizio nel 1983, quando viene chiamato a ricoprire la carica di coordinatore sanitario della direzione tecnico-sanitaria presso il Ministero di Grazia e giustizia, Casa circondariale femminile di Rebibbia-Roma, ruolo che manterrà fino al 2003. Contemporaneamente è vice direttore sanitario dell’Istituto per lo studio e la cura dei tumori al Regina Elena di Roma (1989 – 996), vice direttore in comando dell’Azienda ospedaliera San Camillo di Roma (1992 -1993) e direttore sanitario dell’ospedale classificato Regina Apostolorum di Albano Laziale (1994 – 2003).

Nel 2003 viene nominato direttore sanitario dell’azienda ospedaliera universitaria di Roma Sant’Andrea e direttore generale dell’Azienda ospedaliera Complesso ospedaliero San Giovanni. Successivamente diventa direttore generale della Fondazione Istituto Mediterraneo di Ematologia (2007 – 2008) e direttore generale dell’Istituto nazionale tumori Regina Elena e dell’Istituto dermatologico San Gallicano – Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (2008 – 2010).

É autore di pubblicazioni e monografie sui temi del management sanitario, della qualità, della sicurezza e dell’appropriatezza in sanità.