Oms: un censimento degli animali da laboratorio per velocizzare la ricerca contro Covid

L'Organizzazione mondiale della sanità ha presentato una lista di istituti che potrebbero condividere i propri modelli animali per accelerare la messa a punto di terapie o vaccini

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, si deve velocizzare la ricerca contro Covid-19 e per farlo si utilizzerà un censimento degli animali da laboratorio. In soccorso, come scrive l’Adn Kronos sul suo sito, potrebbero arrivare topi, furetti e porcellini d’India.

La mappatura

L’Oms avrebbe messo a disposizione delle società attive nella ricerca di un vaccino e terapia una lista di laboratori che si avvalgono di vari modelli animali e che potrebbero collaborare alla messa a punto di un farmaco. Stando sempre al sito dell’agenzia l’Oms avrebbe censito 27 istituti, la maggior parte dei quali si trova negli Stati Uniti (12), ma anche in Europa (soprattutto Olanda e Regno Unito). Presenti anche Australia, Canada, Russia e India.

Condivisione

L’obiettivo è quello di mettere a disposizione di tutti questi modelli e dare un’accelerata alla ricerca. Di giorno in giorno i casi di contagio stanno aumentando in tutto il mondo con Stati Uniti, Brasile e India saldamente ai primi tre posti per numero di malati. Secondo i dati della Johns Hopkins University ci sono quasi 13 milioni i casi di infezioni nel mondo con 569 mila vittime (3990 nelle ultime 24).