Informazione, zootecnia, lotta all’abbandono: continua la campagna #AlTuoFianco

L’impegno di MSD Animal Health va avanti con iniziative per supportare i professionisti della salute animale, promuovere il comparto zootecnico e contrastare l’abbandono dei pet. *IN COLLABORAZIONE CON MSD ANIMAL HEALTH

Continua l’impegno di MSD Animal Health in favore di un’informazione corretta e puntuale con una serie di iniziative che hanno visto coinvolti anche altri interlocutori del benessere animale: consumatori finali e comparto zootecnico.

Un selfie per metterci la faccia e dire no all’abbandono

In qualità di amanti degli animali, i pet owner sono coloro i quali traggono giovamento dal benessere dei propri amici a quattro zampe e ogni giorno si assicurano di mantenerli sani. Un animale sano e in salute è infatti in grado di donarci amore incondizionato e migliorare il nostro umore quindi anche la nostra salute.

Uno degli obiettivi di MSD Animal Health è far sì che il proprio impegno nel migliorare il benessere animale abbia un impatto positivo nella vita delle famiglie allargate ai quattro zampe, per questo motivo ha deciso di rendere gli stessi pet lover i veri e propri volti della campagna tutta digitale #NoAbbandono2020 realizzata in collaborazione con Enpa (Ente nazionale protezione animali).

Con il claim “Abbandona ogni scusa. Contro l’abbandono, tolleranza zero”, la campagna aveva l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul fenomeno dell’abbandono degli animali, azione deplorevole, purtroppo ancora molto diffusa, che porta al conseguente randagismo dell’animale e di conseguenza a una maggiore esposizione dello stesso a malattie chiamate zoonosi, trasmissibili anche all’uomo.

L’iniziativa ha coinvolto oltre 28.000 persone, che hanno visitato il sito dedicato all’interno del quale è stato allestito uno speciale set fotografico digitale interattivo per scattarsi un selfie insieme al proprio pet, personalizzarlo e condividerlo sui propri social. Oltre 800 foto sono state pubblicate con l’hashtag della campagna #NoAbbandono2020, confermando ancora una volta la capacità dell’azienda di coinvolgere il pubblico anche su tematiche sensibili e importanti con campagne specifiche e di adattare il proprio approccio a ogni esigenza e contesto, come quello digitale imposto dall’emergenza sanitaria.

Dare voce agli allevatori per fare luce sul settore zootecnico

Tra le numerose iniziative dedicate in questi mesi al comparto agroalimentare e zootecnico, MSD Animal Health ha voluto indagare sull’impatto del coronavirus sulla filiera e l’ha voluto fare partendo dalle storie e impressioni di chi il comparto lo alimenta con il proprio lavoro quotidiano: l’allevatore.

Dal coinvolgimento di oltre 200 allevatori di piccole e grandi produzioni del settore bovino, suino e avicolo, MSD Animal Health ha lanciato un’indagine dalla quale è emerso come non solo il settore dell’allevamento abbia dimostrato resilienza e grande capacità di adattamento di fronte alle criticità dettate dal coronavirus ma la capacità della filiera, secondo il 55% degli intervistati, di vedere oltre le criticità e ritenere l’emergenza sanitaria un nuovo potenziale punto di partenza per migliorare ulteriormente le condizioni di biosicurezza e per il 61% di rivalutare il Made in Italy.

Inoltre, si è confermato essenziale il supporto del medico veterinario, che ha continuato a prestare servizio, anche a distanza con strumenti di comunicazione alternativi, e proseguire le consuete visite e controlli di routine durante il lockdown per garantire il benessere degli animali e tutelare la biosicurezza in piena ottica OneHealth.

In collaborazione con MSD Animal Health