Il fentanyl è inserito nell’elenco degli stupefacenti

Con l'iscrizione nella tabella I che indica la tipologia di sanzioni in caso di attività illecite, la sostanza viene quindi posta sotto un più rigido controllo da parte delle autorità ministeriali

patto per la salute

Con il decreto del 30 giugno 2020 del ministero della Salute, in vigore dal 28 luglio 2020, sono stati inseriti nella tabella I delle sostanze stupefacenti e psicotrope (Dpr 309/90) gli analoghi di struttura e derivati del fentanil, un oppioide sintetico utilizzato per la terapia del dolore e come anestetico, circa 100 volte più potente della morfina, da usare sotto stretto controllo medico.

Il decreto

Nel decreto vengono in particolare dettagliate le caratteristiche strutturali delle sostanze correlate al fentanil, cosiddetti fentanili, necessarie per identificare prontamente le sostanze e rendere efficaci la prevenzione e i controlli. I fentanili sono una famiglia di oppioidi sintetici più potenti dello stesso fentanil. Usati in modo improprio o illegale sono molto pericolosi, piccole quantità possono causare intossicazioni potenzialmente letali. Il decreto costituisce quindi uno strumento di contrasto per la produzione e la diffusione illecite dei fentanili, ponendoli sotto controllo.

L’elenco e le tabelle

Con una sentenza del 2014, la Corte Costituzionale ha ripristinato il sistema sanzionatorio collegato agli illeciti relativi alle sostanze stupefacenti e psicotrope suddivise in quattro tabelle (I e III sanzioni maggiori; II e IV sanzioni minori). Il fentanyl è stato inserito nella prima tabella rendendone la pratica illecita soggetta a pesanti sanzioni.

Tabella I (ultimo aggiornamento Decreto 30 giugno 2020)

  • Oppio e derivati oppiacei (morfina, eroina, metadone ecc.)
  • Foglie di Coca e derivati
  • Amfetamina e derivati amfetaminici (ecstasy e designer drugs)
  • Allucinogeni (dietilammide dell’acido lisergico – Lsd, mescalina, psilocibina, fenciclidina, ketamina ecc.)

Tabella II (ultimo aggiornamento Legge 16 maggio 2014, n. 79)

  • Cannabis

Tabella III (ultimo aggiornamento Legge 16 maggio 2014, n. 79)

  • Barbiturici

Tabella IV (ultimo aggiornamento Decreto 13 marzo 2020)

  • Benzodiazepine

La tabella dei medicinali

Per quanto riguarda i medicinali, è stata istituita una nuova tabella dei medicinali che consente la completa continuità nella produzione, prescrizione, distribuzione e dispensazione dei medicinali a base di sostanze stupefacenti o psicotrope, con particolare riferimento alle prescrizioni dei medicinali per la terapia del dolore e dei medicinali impiegati in corso di trattamento per la disassuefazione degli stati di dipendenza. Le modalità di prescrizione e di dispensazione restano pertanto invariate per tutte le terapie con medicinali a base di stupefacenti. Restano invariate anche le modalità di gestione dei medicinali da parte degli operatori del settore farmaceutico.