Effetto lockdown, un nuovo animale da compagnia per 7,8 milioni di italiani

A dirlo è un’indagine dell’osservatorio Coop2020, secondo cui il confinamento e il distanziamento dettato dalle misure anti-contagio hanno alimentato la relazione con i pet

animali da compagnia

Affrontare la nuova normalità insieme a un amico a quattro zampe. Dopo la fine dell’emergenza sanitaria, molti italiani hanno deciso di prendere con sé un animale da compagnia. Tanto che, secondo un’indagine dell’osservatorio Coop2020, dal post lockdown sono addirittura 7,8 milioni le persone che hanno portato a casa un pet.

Bolle affettive

Il confinamento e il distanziamento dettato dalle misure anti-contagio, riporta il sito di Anmvi (Associazione nazionale medici veterinari italiani) hanno creato dei “cluster chiusi e autoreferenziali” una specie di “bolla della vita affettiva che si autodelimita. E così gli spostamenti diventano di corto raggio e la confort zone della casa rassicura”.

I numeri

In questa bolla rassicurante, secondo il rapporto si alimenta la relazione con gli animali di compagnia. E infatti 3,5 milioni di italiani durante il lockdown o subito dopo hanno acquistato un animale, mentre sono 4,3 milioni le persone che pensano di farlo prossimamente. Le stime sono elaborazioni dell’Ufficio Studi Ancc-Coop.

Il virus ha cambiato i comportamenti

“È indubbio che il Covid abbia cambiato i comportamenti degli italiani – sottolinea Maura Latini, amministratore delegato Coop Italia – ripenseremo anche i nostri punti vendita seguendo la logica delle nuove necessità mostrate dagli italiani: qui la scommessa non è offrire un servizio in più e mantenere lo status quo dell’offerta tradizionale, viceversa è rimettersi in gioco”.

Clicca qui per richiedere la rivista