Associazione distributori farmaceutici, Alessandro Morra confermato alla presidenza

Confermati anche i tre vicepresidenti Alessandro Albertini, Ornella Barra e Luca Sabelli per il prossimo triennio 2020-2023

Adf, l’associazione dei distributori intermedi full-line aderente a Confcommercio e alla federazione europea della categoria Girp, nell’assemblea del 17 settembre  ha nominato il nuovo vertice per il triennio 2020-2023 e Alessandro Morra è stato confermato all’unanimità alla presidenza. Confermati anche i tre vicepresidenti: Alessandro Albertini, Ornella Barra e Luca Sabelli.

I propositi per il prossimo triennio

“Consapevole della responsabilità di guidare la principale associazione nazionale dei grossisti in una fase cruciale per la sanità italiana, lavoreremo insieme ai Colleghi Consiglieri per far conoscere e riconoscere sempre di più il nostro ruolo cruciale nella filiera del farmaco”, ha dichiarato il presidente. “Nel prossimo triennio saremo fortemente impegnati, con misure concertate con tutta la filiera e le istituzioni, a ottimizzare la dispensazione del farmaco e a ottenere una giusta riforma della remunerazione, indispensabile alla sostenibilità delle nostre aziende e del sistema nel complesso. Mentre diamo il benvenuto alle aziende neo-iscritte Aspes di Pesaro, Corofar Distribuzione di Forlì, Fcr di Reggio Emilia, Roessler di Bolzano e Unifarm di Trento, siamo convinti che le sfide si affrontano e si vincono sul terreno della qualità e dell’efficienza, e le nostre aziende – sebbene sotto-remunerate per il servizio di distribuzione dei farmaci Ssn – hanno dimostrato anche nell’emergenza della pandemia di saper adempiere al meglio gli obblighi di servizio pubblico essenziale”. Ed ha concluso: “La distribuzione Intermedia dev’essere sempre più integrata nelle strategie nazionali e regionali di assistenza farmaceutica, al fianco delle farmacie ed a tutela della popolazione. Il nostro coinvolgimento, infatti, è indispensabile affinché i farmaci giungano in maniera efficace, tempestiva e sicura attraverso le farmacie a tutti i cittadini”.