San Raffaele, Fabio Ciceri nuovo direttore scientifico

56 anni, primario delle Unità di Ematologia e trapianto di midollo osseo, sostituisce il professor Gianvito Martino, oggi Prorettore alla ricerca e alla Terza missione dell’Università Vita-Salute San Raffaele

Il Consiglio di Amministrazione dell’Ircss Ospedale San Raffaele ha nominato il nuovo direttore scientifico: è Fabio Ciceri, 56 anni, primario delle Unità di Ematologia e trapianto di midollo osseo e già vice direttore scientifico per la ricerca clinica dell’Istituto milanese.

Il profilo

Fabio Ciceri è anche ordinario di Ematologia all’Università Vita-Salute San Raffaele, dove dirige la rispettiva scuola di specializzazione. È l’attuale presidente di Gitmo, il Gruppo italiano di trapianto midollo osseo. Sostituisce il professor Gianvito Martino, oggi Prorettore alla ricerca e alla Terza missione dell’Università Vita-Salute San Raffaele. Dal 1996, Ciceri dirige diversi protocolli di ricerca nel campo della medicina avanzata applicata all’ematologia, sia per il trattamento di malattie oncologiche, attraverso l’impiego di terapie cellulari come le recenti Car-T, sia non oncologiche, come la terapia genica per le malattie rare. Partecipa a gruppi di esperti come la Società italiana di Ematologia (Sie), la Rete ematologica lombarda (Rel), il Gruppo italiano malattie ematologiche dell’adulto (Gimema), l’European blood and marrow transplantation group (Ebmtg), l’European hematology association (Eha). È anche presidente della Ong Aispo.