Accordo Ue-Gilead su remdesivir, sul tavolo un totale di 1,2 miliardi di euro

Sono stati resi noti alcuni termini dell'accordo dell'8 ottobre, tuttavia il farmaco è ancora in fase sperimentale e non ci sono ancora i dati definitivi del mega trial Solidarity condotto dall'Oms

Ci sono dettagli aggiuntivi sull’accordo Ue-Gilead su remdesivir. Con la chiusura dell’accordo l’8 ottobre, i 27 (più altri Stati non affiliati all’Unione europea, per un totale di 36), si sono assicurati forniture dell’antivirale per circa sei mesi, ma, mentre precedentemente il prezzo non era stato divulgato, adesso, stando a Reuters, sul tavolo saranno messi 1,2 miliardi di euro.

Il prezzo

Una parte dei pagamenti sarà coperta dal fondo Esi (Emergency support instrument) e il contratto avrà valore solo nel momento dell’acquisto dal singolo Paese. Il prezzo concordato per ogni singolo ciclo terapico è di 2070 euro.

In attesa dei risultati finali

C’è un “ma” da considerare. La stretta di mano è avvenuta prima che arrivassero i risultati del trial Solidarity, la più grande sperimentazione dell’Organizzazione mondiale della sanità su farmaci anti-Covid. I dati definitivi dovrebbero arrivare a breve, tuttavia l’Ue si è voluta muovere prima. “L’Ue dovrebbe valutare i risultati di questo nuovo trial e capire se pagare o meno più di duemila euro a paziente”, sono le parole di Andrew Hill del dipartimento di Farmacologia all’Università di Liverpool secondo Reuters. Gilead si è rifiutata di rilasciare commenti alla domanda se i prezzi cambieranno una volta che il test sarà completato.