Massimo Scaccabarozzi al convegno Sihta: “Il modello a silos è una camicia di forza”

Il numero uno di Farmindustria torna sull'argomento in occasione della giornata di apertura del XIII congresso nazionale della Società italiana di health technology assessment online fino al 30 ottobre

“Il modello a silos è una camicia di forza”. A dirlo è stato Massimo Scaccabarozzi, presidente di Farmindustria, in occasione del giorno di apertura del XIII congresso nazionale della Società italiana di health technology assessment (Sihta), on line fino al 30 ottobre. Il numero uno degli imprenditori italiani del farmaco ritiene che a dover cambiare, e in fretta anche, è il modello di pagamento dei farmaci: “Chiediamo un confronto continuo e trasparente anche nella conferenza sui prezzi”.

Gestione della negoziazione

Durante la pandemia sono stati fatti dei passi in avanti per Scaccabarozzi: “Soprattutto si è adottato un metodo di lavoro trasparente con le autorità che deve diventare permanente perché ci ha consentito di lavorare insieme per le persone. I farmaci – osserva – non sono mai mancati ma sono emerse delle criticità: l’accesso alla salute per i no covid ha subito qualche colpo. Per esempio, un milione di ricoveri sono stati posticipati, questo ci deve far riflettere sull’accesso. É necessario – aggiunge – un confronto per definire i criteri di determinazione del valore, considerando i temi non clinici evitando i confronti del passato. Siamo di fronte a un processo nuovo per avere accesso ai dati. Credo che la via sia quella indicata dalla programmazione del ministero della Salute che abbiamo appoggiato da subito. Qual è la normalità oggi? – conclude – Non è semplice ma è durante questi momenti che nasce l’innovazione. Ha ragione papa Francesco quando dice di non commettere il peccato di sprecare questo periodo drammatico”.

L’agenzia unica dell’Hta

A tornare su un argomento sempre attuale è poi Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva: “L’Hta è fondamentale. É necessario arrivare finalmente all’agenzia nazionale di Hta che deve avere due obiettivi: mettere a sistema tutte le agenzie dello Stato per avere delle linee guida uniche ed essere soggetto di consulenza essenziale basata sul competenza e partecipazione, due elementi essenziali per governare le società complesse”.