L’Istituto Ganassini ridefinisce l’approccio al canale farmacia

La società di ricerche biochimiche sceglie i vantaggi legati all'uso di Be-good, applicazione sviluppata da Revorg per la gestione degli ordini in farmacia. Dal numero 182 del magazine. *IN COLLABORAZIONE CON REVORG

Gestionale farmacia

Affrontare la rivoluzione del canale farmaceutico sfruttando le potenzialità di Be-Good, la soluzione digitale sviluppata da Revorg per la gestione degli ordini in farmacia. È questa la scelta fatta dall’Istituto Ganassini di Ricerche Biochimiche attivo nel campo dei prodotti farmaceutici e di bellezza.

Come cambia il canale farmacia

Negli ultimi dieci anni il canale farmacia ha fatto un salto qualitativo: il farmacista non è più un semplice dispensatore di medicinali, tanti punti vendita hanno rinnovato il layout e creato corner dedicati alla bellezza. In più, la normativa consente una maggiore diffusione delle catene e ciò comporta necessariamente un cambiamento nell’approccio al mercato. Per affrontarlo, è indispensabile dotarsi di un’organizzazione informatica in grado di creare un canale di comunicazione diretto, continuo ed efficace tra la sede centrale e la rete di vendita.

La scelta di BeGood

Con BeGood, la direzione vendite dell’Istituto Ganassini ha così un quadro aggiornato e immediato delle attività dei venditori e delle loro performance, ma non solo. Il sistema traccia la storia commerciale di ogni farmacia e prodotto.

Prima di passare a BeGood, la rete vendita Ganassini utilizzava gli iPad e un software per l’acquisizione ordini, ma il processo era lento e i venditori si servivano del sistema solo per inviare gli ordini al termine della giornata. La direzione vendite aveva quindi la necessità di trovare una soluzione che fosse al contempo facile da usare, veloce nella trasmissione delle informazioni e tracciata in ogni passaggio.

La scelta di BeGood è avvenuta sulla base della dettagliata presentazione da parte di Revorg, dalla quale è apparso subito evidente che il nuovo sistema avrebbe soddisfatto le esigenze dell’Istituto. Immediatezza e trasparenza hanno caratterizzato anche la fase d’implementazione: dalla scelta allo startup sono passati tre mesi.

I vantaggi di questa soluzione

Grazie a questa nuova soluzione, è possibile fare gli ordini direttamente in farmacia, sfogliando il listino figurato. BeGood è in grado di seguire tutte le politiche commerciali definite dalla direzione. Il sistema ha due livelli di accesso: il Ced Ganassini amministra e compie estrazioni particolari, mentre gli utenti condividono le attività commerciali come parte di un’unica squadra.

La direzione vendite Ganassini traccia il percorso di ogni prodotto e venditore. Quest’ultimo non deve più contattare l’azienda per avere notizie, ad esempio, sullo stato dei pagamenti della farmacia, sulle campagne alle quali ha aderito, o sui prodotti ordinati. Tutte le informazioni utili sono presenti nell’iPad: l’anagrafica e le schede clienti, le politiche commerciali, la presentazione di prodotti in lancio e le attività promozionali, le condizioni commerciali, le performance del venditore rispetto ai propri obiettivi di vendita, il riconoscimento di provvigioni e premi.

BeGood to Business, l’ultima implementazione in Ganassini ha permesso di mantenere in attività la rete di vendita durante il lockdown, consentendo ai farmacisti di fare gli ordini direttamente sul portale della casa farmaceutica. Una volta ricevuti, gli ordini vengono validati dagli agenti secondo le regole del canvass e in conformità con la scontistica applicata. La copia commissione è inviata al farmacista il quale può seguire lo stato di avanzamento. Il portale – personalizzabile e multilingua – consente, inoltre, di fissare un incontro virtuale con l’agente che resta il punto di riferimento principale.

“BeGood continua a crescere ogni giorno, attraverso le segnalazioni dei venditori, della direzione vendite e grazie alla collaborazione tra il Ced Ganassini e Revorg”, commenta Vittorio Curto, general manager Istituto Ganassini.

Home page rubrica: Automazione digitale nella gestione dei processi aziendali

 A cura di Revorg