Bluebird bio nomina Andrea Passalacqua Direttore generale per l’Italia

Prima di entrare nella biotech statunitense, ha lavorato in varie filiali di Amgen e Celgene

Andrea Passalacqua è stato nominato Direttore generale di bluebird bio Italia, l’affiliata italiana della biotech, con headquarter a Cambridge, negli Stati Uniti, specializzata nella ricerca e nello sviluppo di terapie cellulari e geniche sperimentali per il trattamento di malattie genetiche severe e alcune forme tumorali. Passalacqua entra a far parte dell’azienda in un momento importante del percorso di crescita di bluebird bio nel Paese mentre si prepara per il lancio della sua prima terapia genica atteso per il prossimo anno.

Il profilo

Prima di entrare in bluebird bio, Andrea Passalacqua ha guidato l’area Inflammation & immunology di Amgen Svizzera e, prima ancora, è stato direttore dell’area Hematology, Oncology, Inflammation & Immunology in Celgene sia in Svizzera che in Spagna. Con oltre 15 anni nel settore farmaceutico, Andrea Passalacqua porta con sé una forte conoscenza dell’industria e una solida capacità di leadership avendo ricoperto vari ruoli dirigenziali, sia a livello globale sia locale, nel market access europeo, marketing e gestione aziendale.

Pronti per le terapie geniche in Italia

“Sono lieto di dare il benvenuto in bluebird bio ad Andrea in questo periodo particolarmente eccitante per la nostra azienda” ha affermato Nicola Heffron, Head of Europe di bluebird bio. “Con il suo arrivo, il nostro leadership team europeo continua rafforzarsi, mentre ci prepariamo a introdurre le nostre terapie geniche in Italia e nel mondo. La conoscenza di Andrea del mondo farmaceutico, dell’area ematologica, delle dinamiche di accesso europeo sono un alto valore aggiunto che ci consentirà di raggiungere con successo il nostro obiettivo”. Commentando la sua nomina Andrea Passalacqua ha dichiarato: “La mia priorità principale sarà di assicurare che le nostre  terapie giungano ai pazienti il prima possible garantendo, al contempo, la sostenibilità del Servizio sanitario nazionale.