Con la “valutazione del rischio cardiovascolare”, la prevenzione si fa in farmacia

Roche lancia un servizio innovativo di telemedicina – particolarmente utile durante l’emergenza attuale – che attraverso la “Cardiovascular Console” consente al farmacista di eseguire una serie di test, validati da un cardiologo. Garantendo la prevenzione delle persone sane e alleggerendo il Ssn. *IN COLLABORAZIONE CON ROCHE DIAGNOSTICS

Garantire il monitoraggio dalla salute delle persone sane, con gli screening preventivi di routine, può risultare complicato in un momento eccezionale come quello attuale. La pandemia da Covid-19 infatti, ha bloccato la maggior parte delle visite programmate, sia per volontà dei cittadini che per timore di contrarre l’infezione preferiscono non recarsi in ospedale; sia per il sovraccarico delle strutture sanitarie che per gestire l’emergenza stanno rimandando tutte le visite non urgenti. Con il pericolo di ritardare la diagnosi di altre malattie e di aumentare gli eventi acuti. Covid-19 per esempio ha contribuito anche ad aumentare la complessità e limitare l’accesso agli esami di prevenzione e monitoraggio delle patologie cardiovascolari, attualmente tra le prime cause di mortalità della popolazione.

Integrare telemedicina e farmacia dei servizi

Una soluzione potrebbe essere quella di sfruttare le potenzialità della telemedicina e il ruolo di servizi dislocati sul territorio, come le farmacie, primo presidio a cui fanno riferimento i cittadini. “Partendo da questi presupposti Roche Diagnostics ha proposto una nuova soluzione: il servizio di ‘Valutazione del rischio cardiovascolare’, in grado di contribuire a garantire la continuità delle attività di prevenzione e monitoraggio delle patologie cardiovascolari”, ha commentato Simon Winzenried, Marketing Director di Roche Diagnostics SpA.

Come si esegue la “valutazione del rischio cardiovascolare”

La “Valutazione del rischio cardiovascolare” è un servizio erogato dal farmacista tramite la “Cardiovascular Console” di Roche Diagnostics, una soluzione di telemedicina integrata con tutti gli strumenti Roche Diagnostics di autoanalisi del sangue e con i dispositivi medici di Cardioline come ECG, Holter ECG e ABPM (o “Holter pressorio”). Grazie ad essa il farmacista esegue una serie di test: dal questionario anamnestico validato clinicamente da un team di cardiologi, alla misurazione del profilo lipidico fino all’effettuazione dell’ECG a 12 derivazioni. Le informazioni automaticamente acquisite dalla piattaforma di telemedicina Home Doctor, vengono poi trasmesse al cardiologo di riferimento, che le esaminerà e potrà valutare il rischio cardiovascolare del cittadino che si è sottoposto all’esame. L’esito finale verrà poi condiviso con il paziente tramite un documento attestante la “Valutazione del rischio cardiovascolare”, consegnato dallo stesso farmacista.

Per chi è consigliato la “valutazione del rischio cardiovascolare”

Il servizio dovrebbe essere consigliato a tutte le persone con età maggiore di 50 anni, agli sportivi, ai fumatori, agli ipertesi e ai diabetici. Offrendo loro un nuovo canale di accesso che continui a garantire la prevenzione delle patologie cardiovascolari e la riduzione dei rischi sulla popolazione apparentemente sana. E allo stesso tempo contribuendo ad alleggerire le liste d’attesa del Ssn. Fattore già importante di per sé e che acquista ancora maggior valenza in un momento storico come quello attuale.

Sinergia tra aziende ed esperienza

La “Valutazione del rischio cardiovascolare” in farmacia nasce dalla sinergia di aziende leader nel settore – come TIM che ha sviluppato la piattaforma di telemedicina Home Doctor, Cardioline a cui si devono i medical device e Cardio On Line Europe che ha messo in campo il team di cardiologici e i servizi di refertazione – dalla cui collaborazione è nata la prima “Cardiovascular Console”.  Ma anche dall’esperienza quotidiana di Roche Diagnostics, che l’azienda ha maturato in più di 4000 farmacie clienti e che ha permesso di delocalizzare un servizio all’avanguardia per il mercato delle farmacie, finora disponibile solo all’interno di centri medici e strutture sanitarie.

Il servizio costituisce un ulteriore esempio dell’impegno continuo di Roche Diagnostics nel promuovere la prevenzione in farmacia, portato avanti anche attraverso il portale Qui puoi, nel quale è possibile reperire informazioni sugli esami disponibili e sulle farmacie in cui vengono proposti.

 

In collaborazione con Roche Diagnostics