Patologie neurologiche, Sofinnova guida un finanziamento da 59 milioni per la svizzera Noema pharma

Il round di investimento servirà a supportare l’ulteriore sviluppo della pipeline in fase clinica di Noema. Il consorzio globale di nuovi investitori internazionali comprende anche Gilde healthcare, Invus, e Biomed Partners

Neurologia

Sofinnova partner, fondo di venture capital europeo attivo nel campo delle scienze della vita, ha guidato un round di finanziamento da 59 milioni di dollari, insieme a Polari partners, a favore di Noema pharma, società svizzera in fase clinica che si occupa di patologie neurologiche orfane. Il finanziamento servirà a supportare l’ulteriore sviluppo della propria pipeline in fase clinica. Il consorzio globale di nuovi investitori internazionali comprende anche Gilde healthcare, Invus, e Biomed Partners. Inoltre Roche ha ricevuto una partecipazione azionaria in Noema in cambio dei diritti di quattro prodotti-candidati alla fase clinica.

La strategia di Noema

“Il successo della concessione in licenza di questi prodotti per lo stadio clinico di Roche, insieme al nostro finanziamento di Serie A di 59 milioni di dollari, permetterà a Noema di raggiungere importanti risultati con tutti e quattro i prodotti, creando un vero e proprio valore. Siamo onorati di aver ottenuto un sostegno continuo dal nostro investitore iniziale, Sofinnova Partners, e di aver attratto Polaris Partners, in qualità di co-lead investor. Bene accogliere investitori specializzati di grande esperienza come Gilde Healthcare, Invus e BioMed Partners. Siamo ora in una posizione solida per continuare a far progredire queste terapie potenzialmente in grado di cambiare la vita dei pazienti che non hanno opzioni terapeutiche soddisfacenti”, ha commentato Luigi Costa, amministratore delegato di Noema.

I prodotti

 I prodotti candidati saranno sviluppati per essere applicati nell’ambito di patologie neurologiche le cui gravi necessità sono ancora insoddisfatte, come le crisi epilettiche nel complesso della sclerosi tuberosa (TSC), la nevralgia del trigemino, la sindrome di Tourette e altri rari disturbi neurologici. Antoine Papiernik, presidente e managing partner di Sofinnova partners, ha aggiunto: “Il finanziamento di successo di Serie A di Noema conferma la nostra iniziale convinzione dell’enorme potenziale di questo team e del lavoro svolto finora per portare terapie innovative a pazienti con disturbi neurologici debilitanti. Luigi, George e John Kemp, chief scientific officer di Noema, hanno contribuito a gettare le fondamenta di questa azienda e ora, sostenuti da questo significativo investimento, sono in una posizione ideale per far progredire ulteriormente i promettenti prodotti candidati di Noema per la fase clinica”.

Eccellenza in Europa

“Noema è un ottimo esempio dell’eccezionale patrimonio di qualità farmaceutica che l’Europa ha da offrire, insieme ad un fiorente team di talenti. Siamo lieti di essere a capo di questo round di investitori globali e non vediamo l’ora di lavorare con Noema per fare di questo un successo globale”, ha aggiunto Darren Carroll, partner di Polaris partners