Cvmp, adottata la strategia sugli antimicrobici 2021-2025

Dopo una consultazione pubblica e preso atto delle richieste degli stakeholder, il Comitato per i farmaci a uso veterinario adotta il piano di riduzione degli antibiotici per i prossimi cinque anni

Piano nazionale antibiotico-resistenza

Il Comitato per i farmaci a uso veterinario dell’Ema ha adottato la strategia sugli antimicrobici 2021-2025 che implementerà il Regolamento europeo 2019/6 all’interno del Piano contro l’antibioticoresistenza. L’adozione è arrivata a seguito di una lunga consultazione pubblica a cui hanno preso parte i vari stakeholder europei.

Altre decisioni

L’adozione del programma, che mira a una revisione totale dell’uso degli antibiotici in Europa, è stata solo una delle decisioni espresse dal Comitato durante la riunione del 19 e del 20 di gennaio. Gli esperti lì riuniti hanno anche deliberato variazioni ad alcuni farmaci veterinari. La prima riguarda una variazione sulle informazioni del farmaco fluralaner e in secondo luogo ha acconsentito alle variazioni in termini di qualità di: lokivetmab (riferibile al gruppo di farmaci con tale principio attivo), vaccino malattia emorragica virale del coniglio inattivato, vaccino a immunocomplessi per l’Ibd contro la bursite infettiva in sospensione iniettabile, meloxicam, vaccino per uso veterinario che contiene il virus vivo attenuato (indebolito) della bronchite infettiva aviare (ceppo D388 e 4-91) e un trattamento indicato per la varroasi in primavera (infestazioni degli alveari delle api).