Reithera, da Invitalia un finanziamento di 81 milioni di euro

L'agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa acquisirà (come da decreto legge del 14 agosto 2020) il 30% della società. Dell'investimento totale, 69 milioni andranno direttamente a rinforzare la R&S, mentre il resto servirà a espandere lo stabilimento di Castel Romano

radioterapia oncologica

Invitalia, l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa acquisirà (come da decreto legge del 14 agosto 2020) il 30% della società farmaceutica italiana Reithera e seguirà un finanziamento industriale di 81 milioni di euro, quest’ultimo in gran parte dirottato sul sostegno alla ricerca Covid-19.

Ricerca e sviluppo

69 milioni saranno indirizzati al sostegno della ricerca e sviluppo in ambito Covid. Il resto, 11,7 milioni, servirà ad ampliare lo stabilimento di Castel Romano dove sarà prodotto il preparato anti-Sars-Cov2. Per quanto concerne le agevolazioni concesse dallo Stato 41,2 milioni saranno a fondo perduto, mentre i restanti 7,8 milioni (sul totale di 49 milioni) fungeranno da finanziamento agevolato. A regime la società dovrebbe produrre 100 milioni di dosi contando, inoltre, una quarantina di nuove assunzioni.

Le reazioni

La società italiana ha terminato la Fase I di sperimentazione grazie alla collaborazione con Regione Lazio e l’Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma. E proprio questa stretta collaborazione con centri di ricerca e istituzioni nostrane fa sorridere gli amanti del made in Italy che vedono nel prodotto di Reithera un riscatto medico e di immagino agli occhi del mondo. Lo stesso assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato ha dichiarato che questo accordo permetterà di avere una certa indipendenza per quanto riguarda l’approvvigionamento dei vaccini. Anche il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, è entusiasta dell’operazione rimarcando le qualità (soprattutto logistiche, viste le temperature di gestione, 2-8 gradi) del vaccino. Infine lo stesso Commissario all’emergenza Domenico Arcuri sottolinea quanto l’intervento dello Stato per accelerare la produttività di Reithera vada verso un’ottica di gestione e quindi superamento dell’attuale crisi sanitaria.