Tumore alla prostata, Itelpharma acquisisce il brevetto per la diagnosi

La licenza acquisita dalla società pugliese riguarda l'Italia, la Spagna e il Portogallo

L’azienda radiofarmaceutica Itelpharma fa sapere che ha acquisito la licenza di sfruttamento del brevetto per il nuovo radiotracciante 18F-JK-PSMA-7 (un ligando con fluoro-18 che si lega all’antigente prostatico Psma) per la diagnosi del tumore alla prostata.

La licenza

Il titolare del brevetto erano il Max Planck innovation institute di Monaco e l’Università di Colonia. La molecola è impiegata nell’imaging diagnostico per l’indagine di patologie tumorali correlate alla prostata la cui licenza è stata concessa in esclusiva mondiale alla multinazionale C-Spect e a Itelpharma per l’Italia, Spagna e Portogallo.

Nuove sperimentazioni cliniche

“L’acquisizione della licenza di sfruttamento del brevetto della molecola di recente scoperta – dichiara il Ceo del gruppo Itel Telecomunicazioni (cui appartiene la società farmaceutica) Michele Diaferia – rappresenta un risultato straordinario per Itelpharma e una grande opportunità per le realtà sanitarie italiane e dell’area europea di riferimento, con cui collaboreremo per avviare una prima sperimentazione clinica sull’impiego del tracciante nell’ambito della radiodiagnostica oncologica”.