Human Technopole, in arrivo tre nuove figure in biologia strutturale

I profili sono emersi a seguito della call dello scorso aprile

Il nuovo anno inizia bene per il nostro centro di Biologia Strutturale, con l’arrivo di tre nuovi Group Leader selezionati a seguito della call aperta lo scorso aprile. I tre saranno Francesca Coscia, Philipp Erdmann e Ana Casañal.

I profili

Francesca Coscia (in foto a sinistra) è una biochimica italiana esperta in Cryo-EM, attualmente ricercatrice presso il Medical research council laboratory of molecular biology di Cambridge nel Regno Unito. La sua ricerca si concentra sui meccanismi molecolari alla base della funzione e delle malattie della tiroide. Ha già avviato una collaborazione con Human Technopole e si unirà all’istituto a tempo pieno a partire da maggio 2021. Philipp Erdmann è un biologo chimico e microscopista tedesco. Dopo cinque anni in qualità di Group leader presso il Max Plank Institute for Biochemistry di Martinsried in Germania è entrato a a far parte di Human Technopole nel febbraio 2021. Il suo laboratorio si concentra sull’analisi degli effetti della separazione di fase liquido-liquido (LLPS) utilizzando la tomografia crioelettronica. LLPS è spesso coinvolta in processi cruciali di malattie trasmissibili e non trasmissibili, comprese le infezioni virali e le malattie neurodegenerative. Ana Casañal (in foto a destra) è una biochimica spagnola, esperta in biologia strutturale integrata con un focus in Cryo-EM. Dal 2014 è una ricercatrice post-dottorato alla guida di progetti Cryo-EM presso il Medical research council laboratory of molecular biology di Cambridge nel Regno Unito. Allo Human Technopole il suo gruppo combinerà Cryo-EM all’avanguardia con metodi biochimici e biofisici per decifrare i meccanismi di elaborazione dell’mRNA e comprendere come la loro deregolamentazione influisce sulle malattie. Entrerà a far parte di Human Technopole nel marzo 2021.