Logistica farmaceutica e trasporto aereo: nasce un gruppo di lavoro

Dopo l'esperienza del tavolo sui vaccini anti-Covid, le associazioni del settore fanno squadra. I portavoce sono Alessandro Albertini (Anama) e Pierluigi Petrone (Assoram). Prima tappa un dialogo con il Cluster Alisei

logistica farmaceutica e trasporto aereo

Nasce il “Pharma logistic and transportation group”, un nuovo gruppo di lavoro che riunisce gli attori della distribuzione farmaceutica e quelli del trasporto cargo-aereo, dopo l’esperienza positiva del tavolo congiunto sui vaccini anti-Covid. Ne fanno parte: Anama (Associazione nazionale agenti merci aeree), Assoram (Distribuzione primaria farma e salute), Aicai (Associazione italiana corrieri aerei internazionali), Assaereo, Assaeroporti, Assohandlers, Fedit (Federazione italiana trasportatori), Iata (International air transport association), Ibar (Italian board of airline) e PharmacomItalia. Il nuovo gruppo diventerà una nuova commissione di lavoro permanente del Cluster Cargo Aereo.

Gli obiettivi

I portavoce del neonato gruppo sono Alessandro Albertini, presidente di Anama, e Pierluigi Petrone, presidente di Assoram. “L’obiettivo – spiegano in una nota – è duplice. Da una parte la volontà di proseguire l’esperienza del tavolo vaccini per non disperdere il capitale comune, di know how e di relazioni, costruito in queste settimane di lavoro insieme sui vaccini; dall’altra l’esigenza di continuare a presentarci come interlocutore unico presso stakeholder e istituzioni per rafforzare il ruolo centrale che la logistica e il pharma possono avere per la ripresa economica del Paese, anche oltre la distribuzione dei vaccini”.

Dialogo con la filiera

Una delle prime tappe sarà il dialogo con il Cluster Alisei, realtà di punta nel settore life science. “In questa fase di progettazione del futuro, con il lavoro del Governo sul Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnnr) – continuano i due portavoce – accogliamo molto positivamente ogni iniziativa che miri a valorizzare obiettivi comuni e portare avanti progetti concreti e realizzabili. Il Cluster Alisei va esattamente in questa direzione: la pandemia ha evidenziato la necessità di rafforzare la filiera italiana di un settore strategico come il pharma”. Il Cluster Alisei è impegnato con un importante progetto sul “reshoring”, cioè per riportare in Italia produzioni farmaceutiche nel tempo delocalizzate. “La nostra ambizione è di poter mettere il nostro know how al loro servizio. Per questo sicuramente uno dei primi obiettivi che ci siamo posti per il Pharma Logistic and Transportation Group è di avviare un dialogo con il Cluster e gettare le basi per una proficua collaborazione”, concludono Albertini e Petrone.