Msd sosterrà J&J nella produzione del vaccino anticovid

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, conferma la collaborazione tra i due colossi statunitensi. Msd dedicherà al vaccino anticovid J&J due impianti, arrivando potenzialmente a raddoppiarne la produzione

msd J&J vaccino anticovid

È atteso per oggi – secondo quanto riferisce  the Washington Post – l’annuncio del presidente statunitense  Joe Biden, che dovrebbe confermare la collaborazione tra Msd e Johnson & Johnson (J&J) per la produzione del vaccino anticovid di quest’ultima.  “Una partnership storica”, secondo i funzionari dell’amministrazione Biden. Che hanno aggiunto come le stesse società riconoscano come questo accordo sia “uno sforzo in tempo di guerra”.  La partnership ha la potenzialità per aumentare in modo enorme, forse raddoppiare, la produzione del vaccino anticovid J&J.

Il vaccino anticovid J&J

Lo scorso 27 febbraio la Fda statunitense ha autorizzato il vaccino Johnson & Johnson per gli adulti con più di  18 anni. Il prodotto utilizza un vettore virale (un adenovirus) per trasportare nelle cellule umane Dna che contiene le istruzioni per la produzione della proteina Spike. Sequenze genetiche che la cellula utilizza per ricreare la proteina spike del Sras-Cov2 e innescare una risposta immunitaria. Il governo degli Stati Uniti ha pagato alla società 2 miliardi di dollari per lo sviluppo e le sperimentazioni cliniche. E i preordini al prezzo di 10 dollari per dose pochi giorni dopo aver ricevuto l’autorizzazione di emergenza dalle autorità federali.

Il ritardo nella produzione

J&J ha dichiarato che spedirà immediatamente quasi 4 milioni di dosi di vaccino anticovid negli Stati Uniti per un totale di 20 milioni entro la fine di marzo. Cioè 17 milioni in meno rispetto a quanto previsto dal contratto governativo. Per questo i funzionari dell’amministrazione Biden  hanno riferito al quotidiano statunitense di aver iniziato a setacciare il Paese alla ricerca di capacità produttive aggiuntive dopo aver realizzato che Johnson & Johnson era  indietro nella produzione del vaccino. Motivo per cui, sin da subito, hanno cercato di negoziare un accordo con Msd.

Due impianti per il vaccino anticovid J&J

Dal canto suo Msd lo scorso gennaio aveva interrotto lo sviluppo di due dei suoi vaccini contro il Sars-Cov-2. Per concentrarsi poi su due dei suoi trattamenti per Covid-19. Nel frattempo però la società statunitense già il mese scorso si era dichiarata disponibile a collaborare per aiutare con la produzione di vaccini anticovid autorizzati e aveva riferito di essere in trattative con governi e aziende. La società destinerà due impianti statunitensi alla produzione del vaccino di Johnson & Johnson, uno dedicato alle fasi di produzione vera e propria e l’altro a quelle di infialamento  e preparazione della distribuzione.