Un patto per la comunicazione responsabile sulla salute: nasce AssoHealth

È la prima associazione nazionale a riunire le agenzie di comunicazione specializzate nel settore healthcare. A presiederla Carola Salvato, ceo di Havas Life Italia

un patto per

La comunicazione sulla salute sia responsabile. No allarmismi e fake news. Sì a un’informazione trasparente, etica e validata. Sono questi i princìpi che stanno ispirando la nascita di AssoHealth, prima associazione nazionale che riunisce le agenzie di comunicazione specializzate nel settore healthcare e che, sottolinea la stessa AssoHealth in una nota, “operano con trasparenza per promuovere un’informazione guidata dalla scienza e dai princìpi della divulgazione scientifica”.

Carola Salvato (Havas Life Italia) alla presidenza

L’associazione è stata presentata oggi in un webinar moderato dal giornalista e divulgatore Gianluca Dotti. Presidente di AssoHealth è Carola Salvato, ceo di Havas Life Italia. “L’ecosistema sanitario – commenta Salvato – ha bisogno, soprattutto ora, di coesione e di supporto per ripartire in modo equo, propositivo e in tempi e modalità sostenibili per essere capace di infondere fiducia, creando connessioni significative utili alla costruzione di un futuro più inclusivo dei bisogni di tutti gli stakeholder, pazienti e caregiver. Come associazione daremo il nostro contributo mettendo a disposizione competenze e esperienza, per sensibilizzare i diversi interlocutori rispetto al ruolo che riveste la comunicazione responsabile: informare, educare, coinvolgere, motivare, approfondire”. AssoHealth riunisce agenzie appartenenti a network internazionali e realtà italiane, tutte specializzate nella comunicazione del settore salute. Il gruppo fondatore annovera CDM Milan divisione Healthcare, Educom, Energy, Havas Life Italy, Health&Life, Healthware Group, MAPCOM Consulting, McCann Health, Ogilvy&Mather e VMLY&Rx.

Un patto per la comunicazione responsabile

AssoHealth propone “un patto e un’alleanza per una comunicazione responsabile per la salute”. Fra gli obiettivi, a creare partnership con tutti coloro che, a vario titolo e nelle rispettive funzioni professionali e istituzionali, operano in un panorama complesso come quello della sanità. “Sosteniamo – prosegue Salvato – che nella comunicazione di un settore delicato e primario come la salute, debbano sempre prevalere chiarezza, basi scientifiche, competenza e senso di responsabilità. Oggi, noi tutti, nessuno escluso, ci troviamo ad affrontare sfide ad alto impatto che hanno una ripercussione sulla nostra salute e sull’imminente futuro. Molti i dati, di cui ancora si parla troppo poco e con poca consapevolezza, che se non adeguatamente affrontati ben presto impatteranno negativamente sullo stato di salute del nostro Paese. Per un effetto-paradosso – conclude la presidente di AssoHealth – ci stiamo focalizzando su un problema molto serio, la mortalità legata al Covid, pur consapevoli che gli effetti rebound saranno ancora più pesanti se non gestiti e comunicati oggi”.