Antibiotici da riservare all’uomo: consultazione online sui nuovi criteri Ue

Pubblicata la bozza dell’atto delegato della Commissione Ue che integra il nuovo Regolamento europeo sui farmaci veterinari. I commenti degli stakeholder entro il 23 aprile

antibiotici da riservare all'uomo

Consultazione pubblica sui nuovi criteri per individuare gli antimicrobici da riservare al trattamento delle infezioni nell’uomo. La Commissione europea ha pubblicato la bozza di atto delegato che integra il nuovo Regolamento (UE) 2019/6 sui farmaci veterinari. Il documento è disponibile per la consultazione pubblica fino al 23 aprile 2021. A segnalarlo è una nota dell’Ufficio 4 della Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari del ministero della Salute.

I commenti degli stakeholder

“Il documento – sottolinea il ministero – definirà i criteri per designare quegli antimicrobici che sono riservati solo per uso umano e che non saranno autorizzati o che saranno vietati per l’uso sugli animali (ad esempio, in allevamento) o utilizzabili secondo alcune limitazioni. Dato l’impatto sul settore, si invitano le aziende farmaceutiche e le associazioni a prenderne visione”. I commenti degli stakeholder possono essere inviati attraverso la pagina predisposta dalla Commissione, dove poi saranno anche pubblicati.