AstraZeneca, l’Ue si prepara all’azione legale contro la società

Dopo contatti informali, le parti potrebbero andare incontro a un processo. La Commissione, infatti, accusa la società di non rispettare gli accordi presi sulla distribuzione del vaccino

Vaccino covid-19 Astrazeneca

L’Unione europea si prepara per portare in tribunale AstraZeneca. A motivare l’avvio della procedura, secondo la Commissione Ue, sarebbero le continue violazioni contrattuali per quanto riguarda la distribuzione del suo vaccino. L’azienda, secondo quanto riporta la Cnbc, dice di non temere alcuna azione legale e che si procederà con le dovute discussioni con la parte interessata.

Il procedimento

Le due parti si trovano ai ferri corti da mesi tanto che la Commissione il 19 marzo aveva inviato una lettera alla società per cercare di dirimere la disputa. Il tutto secondo procedura stabilita dall’articolo 18.5 del contratto. Infatti l’articolo in questione consente di trovare, in prima istanza, delle intese informali tra le parti contraenti e valutare solo successivamente delle azioni legali. Sembra, però, che siano venuti a mancare i presupposti per un’intesa e così la Commissione avrebbe deciso di passare ai fatti. La cosa sarebbe stata confermata anche dal ministro della Sanità irlandese, Stephen Donnelly in un’audizione davanti al Parlamento.