Vaccini Covid, Moderna si accorda con Sanofi per infialamento e fornitura

L'intesa riguarderà prevalentemente il mercato statunitense. Le dosi pattuite sono circa 200 milioni

Moderna ha annunciato di aver stipulato un accordo con Sanofi per servizi di produzione sterile di riempimento, finitura e fornitura di imballaggi fino a 200 milioni di dosi del vaccino contro Covid-19 negli Stati Uniti a partire da settembre 2021. Sanofi farà leva sulla sua infrastruttura di produzione consolidata presso il suo sito a Ridgefield, NJ.

Aumento di capacità negli Usa

L’intesa riguarda soprattutto il mercato statunitense. “Accogliamo con favore l’opportunità di lavorare con Sanofi sulla produzione di riempimento/finitura per il vaccino negli Stati Uniti”, ha affermato Juan Andres, Direttore delle operazioni tecniche e della qualità di Moderna. “Questa produzione aggiuntiva ci aiuterà a continuare ad aumentare la nostra capacità di produzione negli Stati Uniti”.

La “trasformazione” di Sanofi

L’accordo con Moderna è il terzo che la multinazionale francese sigla con altrettante compagnie produttrici di vaccini. Dopo il fallimento dell’immissione in commercio di un proprio prodotto per il 2021 (in collaborazione con Gsk), Sanofi, come anche Novartis o Bayer, ha deciso di supportare la produzione altrui. A gennaio 2021 ha stretto una collaborazione per oltre 100 milioni di dosi con Pfizer/Biontech, mentre il mese successivo ha avviato una partnership con Johnson&Johnson per circa 120 milioni di dosi.