Vaccino Johnson&Johnson, la Danimarca lo esclude dalla campagna vaccinale

Lo Stato scandinavo aveva già preso la stessa decisione per il prodotto di AstraZeneca. I timori per i possibili effetti collaterali hanno convinto le autorità sanitarie a bloccare la somministrazione del vaccino di Janssen

La Danimarca va giù pesante e dopo l’addio ad AstraZeneca depenna anche il prodotto di Janssen dalla campagna vaccinale. Lo dicono alcuni media locali citando fonti anonime.

La politica anti-adenovirus

La decisione è indicativa del fatto che Copenaghen non si fida della piattaforma adenovirus di AstraZeneca e J&J. Gli effetti collaterali che i due prodotti potrebbero provocare, seppur in rari casi, hanno convinto le autorità del Paese nordico a dire basta e a preferire altre tipologie di vaccino. Secondo le autorità sanitarie locali, addirittura, i benefici non supererebbero i rischi.

Il calendario

Adesso, però, bisognerà fare i conti con un calendario vaccinale totalmente cambiato. Le armi immunizzanti nell’arsenale danese si sono ridotte lasciando ampi spazi di mercato a Pfizer/Biontech, Curevac (quando arriverà), Novavax (anch’esso atteso) e Moderna. Non sono esclusi rallentamenti che erano già previsti dopo lo stop di AstraZeneca.