Car-T, Mnemo therapeutics chiude un finanziamento da 75 milioni di euro

L’azienda biotecnologica parigina sfrutta l’epigenetica per creare trattamenti mirati di immuno-oncologia, il capitale raccolto permetterà all'azienda di accelerare lo sviluppo di terapie cellulari, di ultima generazione, mirate verso bersagli antigenici tumorali identificati attraverso la piattaforma di tecnologie EnfiniT

Car-t

Mnemo therapeutics chiude un round di investimento da 75 milioni di euro (series A). L’azienda biotecnologica parigina sfrutta l’epigenetica per creare trattamenti mirati di immuno-oncologia e offre produzione e competenze immuno-epigenetiche all’avanguardia combinate con gli ultimi sviluppi dell’ingegneria delle cellule T. Il finanziamento, recita una nota diffusa dalla società, è stato diretto da Casdin capital e da Sofinnova partners, con la partecipazione di Redmile, Emerson collective e Alexandria venture investments.

Mnemo therapeutics, cosa fa

“Mnemo Therapeutics è impegnata in una missione ambiziosa volta a trasformare la vita dei pazienti. Ciò sarà reso possibile grazie alla leadership e competenza tecnologica dei nostri fondatori scientifici  Sebastian Amigorena, ricercatore del Cnsr presso l’Institut Curie e il Michel Sadelain del Memorial Sloan Kettering Cancer Center”, ha dichiarato Alain Maiore, Ceo di Mnemo Therapeutics. “Grazie al sostegno dei nostri principali investitori e all’indiscussa esperienza del nostro team, in Francia abbiamo portato a termine un finanziamento di serie A da primato, il cui scopo è proprio quello di sviluppare efficaci terapie cellulari che porteranno a dei progressi senza precedenti per i pazienti affetti da tumori solidi e del sangue”.

Come investire il capitale raccolto

Il capitale raccolto permetterà all’azienda di accelerare lo sviluppo di terapie cellulari Car T (Chimeric antigen receptor T-cell), di ultima generazione, mirate verso bersagli antigenici tumorali identificati attraverso la piattaforma di tecnologie EnfiniT anche grazie al contributo della ricerca pionieristica dell’Institut curie e del memorial sloan kettering cancer center (Msk). EnfiniT è una piattaforma tecnologica rivoluzionaria costruita intorno a un nuovo antigene epigenetico (E-antigene), in grado di riconoscere antigeni unici e con elevata specificità verso le cellule tumorali. Utilizzando le tecnologie brevettate di EnfiniT, che sono in grado di aumentare la memoria e la persistenza delle cellule Car T, sarà possibile fornire nuove opzioni terapeutiche e risposte cliniche più mirate rispetto alle attuali terapie cellulari.

La tecnologia

Peraltro, grazie alla tecnologia utilizzata per la produzione di cellule autologhe e allogeniche, prosegue la nota, la piattaforma EnfiniT di Mnemo sarà in grado di superare gli attuali limiti delle Car T, creando terapie cellulari altamente efficaci e personalizzabili. “Il nostro fermo convincimento nell’approccio unico e integrato di Mnemo alla terapia cellulare ci ha spinto a promuovere il primo investimento seed nel 2019. Ora, più che mai, confidiamo nella sua capacità di poter offrire un nuovo trattamento standard a una serie di tumori solidi e del sangue, e in grado di impattare anche su altre malattie letali”, ha commentato Antoine Papiernik, managing partner e presidente di Sofinnova Partners. “Siamo lieti di dare il benvenuto ad un importante gruppo di investitori internazionali che hanno deciso di unirsi a noi per sostenere le potenzialità e i futuri sviluppi dell’innovativa tecnologia di Mnemo”.