Pazienti protagonisti della propria salute

L’empowerment delle persone è condizione indispensabile per il successo delle cure. Servono alfabetizzazione sanitaria e conoscenza degli strumenti digitali. *IN COLLABORAZIONE CON NOVO NORDISK

patient empowerment digital health diabete

Non c’è salute senza empowerment. Ogni persona deve acquisire consapevolezza sul proprio stato psico-fisico e prendere decisioni conseguenti. Se il paziente – diabetico o meno – ha gli strumenti per essere realmente protagonista del proprio trattamento, ne risulta che sarà anche motivato e coinvolto dai suoi stessi risultati, siano essi positivi o negativi.

La scarsa alfabetizzazione sanitaria (health literacy) è un ostacolo all’empowerment dei pazienti diabetici. Opportuno quindi aiutarli a capire come poter cercare informazioni sulla salute e soprattutto dove trovarne di affidabili e come distinguerle dalla vastità di informazioni meno attendibili. In un lavoro di Meskó e colleghi (Meskó B, Radó N, Győrffy Z. Opinion leader empowered patients about the era of digital health: a qualitative study. BMJ Open 2019;9:e025267.) si sostiene la necessità di rendere disponibili ai pazienti delle FAQ: un punto affidabile da cui cominciare e far risparmiare tempo sia ai medici sia ai pazienti.

Altro possibile ostacolo all’empowerment è legato alle competenze digitali. Molti pazienti sono ormai propensi a prendere in considerazione l’idea di un consulto tramite telemedicina o di altri supporti dal mondo digitale, ma alcuni percepiscono degli ostacoli di natura tecnica. Bisognerebbe quindi fornire anche a quei pazienti meno pratici le conoscenze di base per fruirne al meglio. Ad esempio tramite un breve training preliminare svolto in presenza o comunque seguendo e supportando i pazienti durante la fase di adozione dei nuovi strumenti.

Analogamente a quanto vale per l’aderenza terapeutica, anche per gli strumenti digitali è essenziale l’adozione e utilizzo nel tempo affinché se ne possano osservare degli effetti.

Per migliorare l’efficacia delle soluzioni digitali, una strada è quella di renderle più coinvolgenti e personalizzabili sulle esigenze dei singoli pazienti, un’altra – non tecnologica ma estremamente importante – consiste nel modo in cui gli strumenti digitali vengono proposti. Un invito all’uso da parte degli operatori sanitari può aumentare drasticamente il coinvolgimento dei pazienti.

 

 

>> Leggi l’articolo completo su inNOVOlab diabete

 

 

Homepage della rubrica ‘Innovation ABOUT Diabetes’

 

Cristalfarma In collaborazione con Novo Nordisk